Il bar ha violato tutte le norme anti-Covid (Foto d'archivio)
Il bar ha violato tutte le norme anti-Covid (Foto d'archivio)

Bologna, 15 agosto 2021 - Una notte di Ferragosto movimentata, anche troppo. Questa notte un centinaio di persone si sono fatte prendere la mano con i festeggiamenti per il ‘Capodanno dell’estate’, dando così vita a balli proibiti e assembramenti all’interno di un noto bar di Monteveglio. 

Rissa Marotta, tradito dal video e da panni sporchi di sangueCoronavirus Civitanova Marche: stretti stretti a ballare, stop al Dune - Discoteche chiuse ma feste private e rave abusivi continuano - Covid Rimini, chiusa la discoteca Ecu: più di mille a ballare - Covid Riccione: il Musica chiuso per balli proibiti - Maxi rissa a Marotta: un ferito grave, aggrediti i carabinieri / Video - Coronavirus Lido delle Nazioni, chiuso lo Chalet del Mare: violate le norme anti-contagio

Musica a tutto volume, alcol a fiumi e assembramenti incontrollati. È questa la situazione che si sono trovati davanti, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio organizzato dal Comando Provinciale dei carabinieri di Bologna, gli agenti della compagnia di Borgo Panigale assieme alla polizia locale di Valsamoggia, che sono intervenuti nel locale in questione. Nel bar, i proprietari avevano organizzato una vera e propria discoteca abusiva per festeggiare il Ferragosto.

L’intervento delle forze dell’ordine è cominciato a mezzanotte, quando alcuni agenti sono entrati in borghese nel locale di Monteveglio, raccogliendo così materiale video che ora tornerà utile per procedere all’identificazione di molte del centinaio di persone presenti. Successivamente la prima fase ‘in incognito’ sono quindi intervenute le pattuglie. Vedendo le forze dell’ordine arrivare, molti dei partecipanti alla festa sono fuggiti, ma fra quelli individuati sul posto, uno è stato anche denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Al termine del controllo, durato fino alle 4 di notte circa, ai proprietari è stata invece contestata l’organizzazione dell’evento poiché senza le necessarie autorizzazioni del caso, nonché la vendita abusiva di alcool al di fuori dell’orario prestabilito, la mancanza di prezzari e, non ultima, la violazione della normativa anti-Covid. Il tutto è costato al titolare la richiesta di chiusura del locale e la sospensione delle licenze. Dalle immagini e video raccolti dai carabinieri, gli agenti potranno invece individuare gli altri presenti e procedere alle sanzioni Covid del caso.