Bologna, 26 dicembre 2020 - Le preziose 9.750 dosi di vaccino anti covid sono arrivate in Italia, arrivate allo Spallanzani di Roma, sono pronte per essere consegnate nei vari punti vaccinali dove domani avverrà la prima somminastrazione di 975 dosi. In regione arriveranno, scortate dall’esercito, alle 7.30 all’Ospedale Bellaria di Bologna: da lì ogni Azienda sanitaria ritirerà le proprie, rispettando tutte le regole, per poi dare il via nei loro territori alle somministrazioni.

AGGIORNAMENTO Vaccino Covid Emilia Romagna: le prime dosi al Bellaria. "Grande emozione"

"Una giornata storica e con un forte valore simbolico per tutti i Paesi europei nella lotta contro la pandemia, che In Emilia Romagna regione scatterà alle 14 di domenica 27 dicembre con la somministrazione delle prime dosi di vaccino Pfizer-BioNtech a 975 professionisti della sanità regionale da Piacenza a Rimini".

Tampone Covid: rapido o molecolare? Costo e dove farlo

image

Dove saranno vaccinati

I luogho scelti sono già stati resi noti: il Laboratorio analisi dell’ospedale di Piacenza; l'ospedale Maggiore di Parma; l'ex ospdale Spallanzani a Reggio Emilia; il Centro servizi Ausl di Baggiovara (in via Martiniana 21) alle porte di Modena (dove ci sarà il presidente Stefano Bonaccini). L'Autostazione e Casa Residenza Cardinal Lercaro a Bologna (dove sarà presente anche l'assessore alla Salute Raffaele Donini); il Medical Center dell'Autodromo di Imola; l'ospedale di Cona a Ferrara; in Romagna i centri individuati sono il Pala De Andrè a Ravenna, il Quartiere Fieristico di Rimini e Cesena Fiera.

L'infermiera di Bologna: "Lo faccio il primo giorno, è un dovere"

La prima fase del vaccino

I 975 vcaccinati di domani saranno gli avamposti di questa prima ondata che coinvolgerà prima di tutto i vaccinatori delle fasi successive. In tutto, si parla di 180mila professionisti, tra chi lavora nella sanità (92mila 600 addetti) e chi nelle strutture per anziani e disabili (84mila 600 persone). Domani sarà il turno di medici e infermieri in prima linea: 50 a Piacenza, 100 a Parma, 100 a Reggio Emilia, 150 a Modena, 225 (+50 per una CRA) Bologna (inclusi il personale degli Istituti Ortopedici Rizzoli), 25 a Imola, 50 a Ferrara e 225 nel territorio dell’Ausl della Romagna.

Chi vaccina i vaccinatori

Per quanto riguarda i vaccinatori che presteranno servizio domani, non esiste un “team tipo” – come ci sarà invece nella campagna vaccinale vera e propria – ma è a discrezione dell’organizzazione aziendale. Tutte le Aziende hanno inviato al ministero della Salute, i nominativi dei medici e degli infermieri individuati.

La cabina di regia

Ogni Azienda sanitaria si è dotata di una cabina di regia per l’organizzazione della vaccinazione, con la supervisione dell’assessorato regionale alle Politiche per la salute. Nei territori dove ci sono anche Irccs e Aziende ospedaliero-universitarie, è stata definita un’unica cabina di regia. Coordinata dalla Direzione sanitaria, e composta da un medico della Direzione sanitaria (che svolgerà il ruolo di referente con la Regione), un medico di sanità pubblica, un medico di cure primarie, un responsabile della Direzione assistenziale, un responsabile della Direzione attività socio-sanitaria, un farmacista (responsabile dell’hub che conterrà le dosi vaccinali), un referente del Servizio Ict, un medico competente aziendale, un referente della Protezione civile, un referente dell’Ordine dei medici provinciale