Omicidio di Faenza: gli aggiornamenti di oggi

La polizia nella casa e nell'autofficina dell'ex marito di Ilenia Fabbri: il 53enne Claudio Nanni è indagato. Il silenzio della figlia Ariann, la città ancora sotto choc

Omicidio di Faenza, perquisita l'officina dell'ex marito di Ilenia Fabbri (Tedioli)

femminicidio, Ilenia Fabbri, officina Nanni Claudio, polizia, scientifica foto Stefano Tedioli

Faenza (Ravenna), 11 febbraio 2021 - Da un lato i giornalisti, dall’altro gli inquirenti. In mezzo i protagonisti di questa triste storia, ritrovatisi catapultati in pochi giorni da una tranquilla esistenza all’incubo di un omicidio efferato e pieno di punti interrogativi.

La giornata di oggi è stata particolarmente significativa nella ‘passione’ che la città di Faenza sta vivendo da giorni: un buco nero in cui questa pacifica città di provincia si è ritrovata catapultata di colpo, quando sabato mattina poco dopo le 6 la polizia ha scoperto il corpo della 46enne Ilenia Fabbri, uccisa nella sua casa in via Corbara.

Dopo giorni in cui sono state più volte raccolte prove e ascoltate testimonianze, stamattina è emerso che l’ex marito della donna, il 53enne Claudio Nanni, è stato indagato per l’ipotesi di reato di omicidio pluriaggravato in concorso con persona ignota.

Questo ha fatto scattare nuovi accertamenti che hanno interessato mezza città: la polizia è stata a casa di Nanni, nelle campagne faentine, nell’autofficina di proprietà dell’uomo sulla via Emilia andando verso Forlì e anche nella casa dei genitori del 53enne.

Omicidio di Faenza: la figlia Arianna (Zani)
Omicidio di Faenza: la figlia Arianna (Zani)

"Chi sei? Cosa vuoi? L'ultimo grido di Ilenia"

Nel primo pomeriggio è stato fatto un nuovo accertamento tecnico irripetibile alla presenza degli avvocati della difesa nell’abitazione del delitto, in via Corbara: in particolare è stato analizzato materiale biologico usando un reagente, il luminol.

Teatro di tutti questi spostamenti è una città di giorno in giorno sempre più incredula di fronte a quello che è successo: il pensiero che in un angolo del borgo possa aver agito un killer su commissione, secondo quella che attualmente è la pista considerata più probabile, lascia tanti senza parole.

E allo stesso modo Faenza è stupita di vedersi su tutte le reti televisive, mentre le troupe girano dirette e servizi nei luoghi perquisiti dagli inquirenti. Le tv hanno ripreso anche Arianna, figlia della vittima (video) e dell’indagato, ieri mentre portava i fiori davanti alla casa del delitto e oggi mentre usciva dall’abitazione del padre: la giovane ieri ha litigato con alcuni giornalisti e oggi se n’è andata in silenzio.

Lei in questi giorni è la persona che più di tutte deve fare i conti col dolore di tutta la vicenda. Ora le indagini dovranno dare una risposta alle domande che lei per prima di starà ponendo circa quello che è successo in quelle primissime ore di sabato.