L’andamento della pandemia del Covid-19 nella nostra Provincia
L’andamento della pandemia del Covid-19 nella nostra Provincia

Ravenna 5 agosto 2021 - Manca poco: da domani il Green Pass diventerà un oggetto di uso quasi quotidiano. Chi ancora non si è vaccinato (e non è guarito dal virus negli ultimi 6 mesi) dovrà destreggiarsi con i tamponi: parliamo di poco meno di 100mila persone nel Ravennate, per la precisione circa 92mila, il 24% della popolazione. Praticamente una persona su quattro ne è sprovvista: si tratta di coloro che non hanno effettuato nemmeno una dose di vaccino.

Bollettino Covid Italia ed Emilia Romagna del 5 agostoGreen pass, come averlo con e senza codice - Green pass, cosa fare se non arriva l'sms con il codice - No vax pentita lancia l'appello dall'ospedale: "Vaccinatevi tutti"

In totale sui 388.438 residenti della provincia (dato aggiornato al 1 gennaio) ci sono 36.714 under 12 che non avranno bisogno del certificato, circa 14mila persone guarite da febbraio a oggi, circa 244mila vaccinati con la prima dose e 202mila con entrambe. I non vaccinati sono circa 107mila, ma il dato non tiene conto di quanti tra loro sono guariti negli ultimi sei mesi. I dati provengono da rielaborazioni effettuate sulla base dei dati nel bollettino settimanale diffuso ieri dall’Ausl e relativo alla settimana 26 luglio-1 agosto. E c’è anche una buona notizia, perché attualmente (dato aggiornato al 2 agosto, ndr) risultano vaccinate con una dose circa 244.300 persone nella nostra provincia, ovvero il 69,5% della popolazione vaccinabile: l’obiettivo minimo è il 70%, quindi siamo vicini. Si tratta del 62,9% di tutta la popolazione. I vaccinati con due dosi invece sono il 57,6% della popolazione vaccinabile e il 52,1% di tutta la popolazione. Nell’ultima settimana come prima dose siamo cresciuti del 3%: al 26 luglio eravamo arrivati al 66,5%. La differenza si percepisce soprattutto tra i giovani: la fascia 12-19 è passata dal 35% al 42% di vaccinati con una dose, quella 20-29 dal 45% al 53%, quella 30-39 dal 46% al 51% e quella 40-49 dal 57% al 60%.

A parte gli adolescenti, tutte le altre fasce di popolazione sono ora sopra al 50%. I 60-69enni vaccinati sono cresciuti dell’1% per le prime dosi: i non vaccinati in questa fascia sono ora il 17%, e a loro sono dedicate diverse iniziative per convincerli ad aderire alla campagna. Negli ultimi giorni le vaccinazioni hanno visto la spinta del decreto green pass: dal 29 luglio al 3 agosto si sono prenotate ben 5222 persone nella nostra provincia, tra cui 1061 tra i 12 e i 19 anni, 1243 tra i 20 e i 29, 1071 tra i 30 e i 39, 954 tra i 40 e i 49, 620 tra i 50 e i 59 e 273 tra i 60 e i 69. Nel frattempo anche i casi continuano a salire, spinti dalla variante delta che nei sequenziamenti effettuati dall’Ausl Romagna dal 26 luglio al 1 agosto è risultata presente nell’88% dei tamponi.

Nello stesso periodo nella nostra provincia si sono registrati 244 casi, ovvero il 46% in più rispetto ai 166 della settimana precedente. L’incidenza dei nuovi casi per 100mila abitanti negli ultimi sette giorni è di 70 a Ravenna, 55 a Lugo e 44 a Faenza. Purtroppo crescono anche i ricoveri: in Romagna al 2 agosto erano 40 di cui 4 in Terapia intensiva. Nella giornata di ieri si sono registrati 73 nuovi casi nel Ravennate su 1295 tamponi (5,6%): siamo la seconda provincia con più contagi in regione dopo Rimini (87). Tra i 73 positivi ci sono 45 sintomatici e 2 ricoverati. Per quanto riguarda la divisione per comune: 30 vivono a Ravenna, 9 a Faenza e Cervia, 8 a Lugo, 6 a Russi, 3 a Castello e Massa, 1 a Bagnacavallo, Bagnara, Brisighella e Conselice e 1 fuori provincia.