Bologna, 4 marzo 2021 - Resta stabile anche se alta la curva dei contagi da Coronavirus in Emilia Romagna. Ecco tutti i dati del bollettino di oggi. 

I nuovi casi in regione sono 2.545 in più (2.456 i positivi del 3 marzo) rispetto a ieri, rilevati su un totale di 38.231 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,7% (ieri 6%).

AGGIORNAMENTO Covid: bollettino del 5 marzo. Dati contagi Italia ed Emilia Romagna

Diminuiscono i morti emiliano romagnoli legati al Covid, oggi 25 mentre ieri erano 40. Cresce ancora, invece, la pressione sugli ospedali: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 259 (+8 rispetto a ieri), 2.600 quelli negli altri reparti Covid (+75).

La provincia con più contagi resta quella di Bologna con 673 nuovi casi, di cui 111 nell'Imolese. Seguono Modena con 442; poi Ravenna (249), Reggio Emilia (246), Rimini (219), il territorio di Cesena (208), Parma (169), Ferrara (152), il Forlivese (126) e la provincia di Piacenza (61).

Dall'inizio dell'epidemia, in Emilia Romagna si contano 270.155 casi di positività al Coronavirus mentre i decessi salgono a quota 10.675.

Gli emiliano romagnoli guariti dal Sars-CoV-2 sono 1.070 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 211.352. I casi attivi sono 48.128 (+1.450 rispetto a ieri), il 94% del totale in isolamento a casa con sintomi lievi.

Intanto la regione rientra tra le 9 in Italia in cui il tasso di occupazione delle terapie intensive è già sopra la soglia di rischio del 30%, secondo il  rapporto quotidiano Covid dell'Agenas, aggiornato a ieri: Umbria 59%, Provincia di Trento (52%), Molise (49%), Abruzzo (40%), Lombardia e Marche (36%), Friuli Venezia Giulia (35%), Bolzano ed Emilia Romagna (33%). 

Quanto ai ricoveri ordinari, la soglia di rischio fissata al 40% e già superata da 6 Regioni: Umbria (51%), Marche (48%), Molise e Abruzzo (43%), Lombardia (42%) ed Emilia Romagna (41%).

Coronavirus Italia, dati e tabella delle Regioni

Anche oggi in Italia i nuovi contagi da Covid-19 hanno superato quota 20mila: 22.865, in crescita rispetto ai 20.884 di ieri.  I morti oggi sono 339 a fronte delle 347 di ieri. 

I positivi al Coronavirus sono stati rilevati su 339.635 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 358.884.
Il tasso di positività è del 6,7%, ieri era stato del 5,8%

Sono 2.475 i pazienti in terapia intensiva per il Covid-19 in Italia, in aumento di 64 unità nel saldo quotidiano tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati ben 232. Nei reparti ordinari ci sono invece 20.157 persone, in aumento di 394 unità rispetto a ieri.

La Lombardia si conferma la regione con il maggior numero di casi (5.174), seguita da Campania (2.780) ed Emilia-Romagna (2.545).

Dati dalle Regioni Contagi nelle Marche - Covid in Veneto - Coronavirus in Toscana

Contagi in Emilia Romagna: i dati del 4 marzo

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 270.155 casi di positività, 2.545 in più rispetto a ieri, su un totale di 38.231 test eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,7%.

Dei nuovi contagiati, 1.101 sono asintomatici: 614 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 53 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 67 con gli screening sierologici, 13 tramite i test pre-ricovero. Per 354 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Tra i nuovi positivi 621 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 839 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni.

Ecco la mappa del contagio dall’inizio dell’epidemia: 20.239 a Piacenza (+61 rispetto a ieri, di cui 47 sintomatici), 18.413 a Parma (+169, di cui 76 sintomatici), 34.210 a Reggio Emilia (+246, di cui 142 sintomatici), 47.001 a Modena (+442, di cui 248 sintomatici), 55.927 a Bologna (+562, di cui 311 sintomatici), 9.608 casi a Imola (+111, di cui 61 sintomatici), 15.563 a Ferrara (+152, di cui 46 sintomatici), 20.635 a Ravenna (+249, di cui 147 sintomatici), 10.289 a Forlì (+126, di cui 102 sintomatici), 12.674 a Cesena (+208, di cui 134 sintomatici) e 25.596 a Rimini (+219, di cui 130 sintomatici).

La Regione fa sapere che "rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 20 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare".

image

I morti Covid in Emilia Romagna

Il bollettino di oggi registra 25 nuovi decessi in regione: 6 in provincia di Forlì-Cesena (2 donne di 87 e 93 anni e 4 uomini di 60, 80, 82 e 87 anni), 4 in provincia di Ferrara (2 donne di 75 e 91 anni e 2 uomini di 84 e 87 anni), 4 in provincia di Modena (1 donna di 90 anni e 3 uomini di 66, 75 e 80 anni), 4 in provincia di Rimini (1 donna di 99 anni e 3 uomini di 83, 92 e 94 anni), 3 in provincia di Reggio-Emilia (3 uomini di cui uno di 84 anni e due di 86), 2 in provincia di Bologna (1 donna di 99 anni e un uomo di 72 anni), 1 in provincia di Piacenza (un uomo di 93 anni) e 1 in provincia di Parma (1 donna di 90 anni). Non si registrano decessi di persone residenti in provincia di Ravenna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.675.

Dove sono ricoverati i pazienti più gravi

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 259 (+8 rispetto a ieri):  9 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 15 a Parma (+1), 22 a Reggio Emilia (+2), 51 a Modena (-2), 72 a Bologna (+4), 24 a Imola (+1), 25 a Ferrara (+1), 8 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (+1), 7 a Cesena (invariato) e 20 a Rimini (invariato).

Raggiungono invece quota 2.600 i ricoverati negli altri reparti Covid (+75).

Vaccino in regione: i numeri

La campagna vaccinale anti-Covid in Emilia Romagna in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni, iniziate il 1^ marzo.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 432.404 dosi; sul totale, 146.244 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Clicca qui per consultare il dato in tempo reale. 

In marzo arriveranno in Emilia-Romagna 626 mila dosi di vaccino, che si aggiungono alle quasi 560mila ricevute, di cui 427.800, vale a dire oltre il 76%, già utilizzate: 398.268 mila Pfizer, 14.708 Moderna e 14.826 AstraZeneca. E, come raccomanda il ministero della Salute, una quota del quantitativo consegnato del vaccino Pfizer e Moderna, esattamente il 15% - quella minima consigliata a fronte di una riserva che può arrivare fino al 25% - è stata tenuta a disposizione per garantire la somministrazione della seconda dose in caso di ritardi nelle forniture, come avvenuto sia in febbraio sia in marzo. 

Ad oggi, sono 146.039 i cittadini immunizzati, quelli cioè che nei 110 punti vaccinali operativi su tutto il territorio da Piacenza a Rimini, hanno completato la vaccinazione: oltre il 10% del dato nazionale.

Anche sull’utilizzo del vaccino AstraZeneca, validato per una popolazione tra i 18 e 65 anni senza gravi patologie, le somministrazioni a personale scolastico, disabili e forze dell’ordine - che a breve saranno estese anche al personale universitario e ai soggetti con patologie lievi - procedono. "Sono circa 15mila, di cui quasi 11mila al personale scolastico, le dosi già somministrate, e per le prossime settimane i medici di medicina generale, ultimeranno la campagna rivolta al personale della scuola, con le 55mila dosi loro consegnate", fa sapere la Regione.

I colori dell'Emilia Romagna oggi

Dopo il passaggio a zona arancione scuro della settimana scorsa di 14 comuni tra la provincia di Ravenna e l'Imolese, e i successivi passaggi della Città metropolitana di Bologna e dei territori di Rimini, Ravenna e Cesena, da oggi c'è un nuovo cambio di colore in Emilia-Romagna.

Infatti, l'ordinanza regionale di ieri ha stabilito che da oggi, giovedì 4 marzo, le province di Bologna e Modena passano in zona rossa, mentre Reggio Emilia è arancione scuro.

Ma non è tutto: con il monitoraggio del Cts di domani, che stabilirà quali saranno i colori delle regioni italiane da lunedì, l'intera Emilia-Romagna potrebbe tingersi di rosso, vedendosi costretta, quindi, al lockdown vero e proprio.

Ricapitolando, oggi sono zona rossa Bologna e Modena; zona arancione scuro Reggio Emilia, Rimini, Ravenna e Cesena, zona arancione i territori di Forlì, Ferrara, Piacenza e Parma. 

Covid, le altre notizie di oggi

Colori Regioni: chi rischia il cambio

Vaccino Sputnik: l'Ema ha avviato la valutazione

Vaccino Covid: AstraZeneca, 7 dosi su 10 nel frigo. Disfatta regioni (soprattutto al Nord)

Il pediatra: "I bambini non sono così contagiosi"

Covid, aiuti in arrivo: vietato licenziare fino a luglio. Più soldi per le piccole imprese in crisi