Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 gen 2022

Tampone rapido fai da te, come funziona

Il farmacista Fabio Scarlato spiega come eseguirlo correttamente. In Emilia Romagna chi è asintomatico e immunizzato con tre dosi può certificare con l'autotest l’entrata o l’uscita dall’isolamento

18 gen 2022
luca ravaglia
Cronaca

Cesena, 18 gennaio 2022 -  Il farmacista cesenate Fabio Scarlato illustra il metodo col quale effettuare l’autotest che la Regione Emilia Romagna riconosce valido a partire da mercoledì 19 gennaio per l’individuazione della positività al Covid e dunque anche per stabilire l’inizio di un eventuale periodo di isolamento.

Approfondisci:

Covid scuola e regole, quante classi in quarantena in Emilia Romagna

Tampone fai da te: il farmacista Fabio Scarlato mostra come si fa l'autotest
Tampone fai da te: il farmacista Fabio Scarlato mostra come si fa l'autotest

Potrà attivare online l'isolamento chi è asintomatico e ha il ciclo vaccinale completo con terza dose (booster), allo stesso tempo è necessario disporre del Fascicolo sanitario elettronico (nel caso dei minori fa da riferimento quello dei genitori).

La procedura di esecuzione del tampone rapido fai da te è semplice e si svolge nell’arco di pochi minuti. Il primo suggerimento è quello di operare in un ambiente pulito, magari appoggiandosi su un tavolo precedentemente disinfettato e utilizzando dei guanti usa e getta. Nel caso non fossero disponibili è raccomandato un accurato lavaggio preventivo delle mani.

Dopo aver consultato le istruzioni e aver disposto tutto il contenuto del plico monouso in modo da renderlo facilmente disponibile, la confezione che contiene il tampone deve essere aperta sul lato opposto rispetto all’estremità che verrà inserita nel naso.

Generalmente un segno indica il punto fino al quale il bastoncino deve essere inserito nella narice, ma in ogni caso l’ordine di grandezza è di circa due centimetri e mezzo. Il tampone deve essere inserito in entrambe le narici e, una volta all’interno, deve essere fatto ruotare cinque volte.

Una volta estratto, il tampone va messo in contatto col liquido presente all’interno della provetta che contiene la soluzione necessaria allo svolgimento del test, premuto verso il fondo per una decina di secondi e poi estratto e smaltito.

Una goccia del contenuto della provetta va versata sulla barretta del test in dotazione: la linea che comparirà all’altezza della lettera ‘C’ validerà la corretta esecuzione della procedura e a quel punto è necessario attendere l’esito che si manifesta dopo un quarto d’ora.

In caso di negatività l’iter si conclude: è importante smaltire tutti i rifiuti prodotti in modo corretto utilizzando la dotazione del kit.

Nel caso in cui invece l’esito sia positivo, le strade sono due: nel caso in cui la persona abbia alle spalle un ciclo vaccinale completo, può accedere al proprio Fascicolo sanitario elettronico, cliccare sulla sezione appena creata relativa all’auto test covid e compilare tutti i campi richiesti, allegando anche una foto che certifichi l’esito della positività al virus. A questo punto inizia automaticamente il periodo di isolamento.

Allo stesso modo, validando un identico test negativo, si vedrà riconosciuta la guarigione.

Nel caso invece in cui non sia stato completato il ciclo vaccinale, l’unica cosa da fare è contattare il proprio medico di medicina generale e attendere indicazioni specifiche.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?