Bologna, 24 novembre 2021 - Ci sono purtroppo 14 decessi nell'ultima giornata per ciò che riguarda i dati del bollettino Covid dell'Emilia Romagna. A questo si aggiunge che tornano a salire sopra quota mille i contagi da Coronavirus nelle ultime 24 ore: dagli 850 di ieri si arriva ai 1.058 di oggi. A fronte dei 36.505 tamponi eseguiti, cresce anche la percentuale dei positivi: dal 2,3% al 2,9%. In crescita anche i ricoveri (+7). L'età media dei contagi è di 40,5 anni.

Covid, mascherine anche all’aperto in centro e stop alle manifestazioni a Bologna

Agenas: "Crescono le terapie intensive in Emilia Romagna" 

Cresce la percentuale dei posti occupati nelle terapie intensive dai pazienti Covid in Emilia Romagna. Sono le ultime rilevazioni di Agenas (l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, organo tecnico-scientifico che svolge attività di ricerca e di supporto nei confronti del Ministro della salute. Se a livello nazionale il dato percentuale delle terapie intensive resta stabile al 6%, cresce invece di un punto percentuale nella nostra regione (rispetto all'ultimo monitoraggio di domenica scorsa) e rispettivamente si porta dal 6% al 7%.Si tratta di un dato da non prendere sottogamba - poiché la soglia di allerta per il rischio zona gialla è quella del 10% - e certamente significativo di come la quarta ondata Covid sia entrata nel vivo e il virus abbia ricominciato a galoppare, anche se con numeri molto lontani rispetto a un anno fa. Questo grazie a una efficace campagna vaccinale da parte di Stato e Regione. Che stanno valutando l'introduzione di un Super Green pass solo per vaccinati. Aumenta in Emilia Romagna anche il dato che riguarda la percentuale dei ricoveri in area non critica dei pazienti Covid: pure in questo caso si alza dal 6% al 7%. Ma resta al di sotto della media nazionale che è all'8% (dato invariato).

Covid oggi in Emilia Romagna: i dati da coronavirus del 24 novembre 2021

Terapie intensive Covid e aree non critiche in Italia 

Questa, attualmente, la situazione in tutte le regioni italiane: Abruzzo: occupazione terapie intensive al 5% (+1%) e occupazione posti in 'area non critica' al 7%; Basilicata 1% (-1%) e 5 (-1%); Calabria 7% e 12%; Campania 4% (-1%) e 9% (+1%); Emilia Romagna 7% (+1) e 7% (+1%); Friuli Venezia Giulia 14% (-1%) e 18% (+1%); Lazio 9% e 11% (+1%); Liguria 8% e 7%; Lombardia 4% e 11%; Marche 9% (-1%) e 7%; Molise 3% e 5%; PA Bolzano 8% (-1%) e 16%; PA Trento 6% (-1%) e 9% (-1%); Piemonte 5% e 6%; Puglia 4% e 6% (+1%); Sardegna 6% e 3%; Sicilia 5% e 9% (-1%); Toscana 8% e 5%; Umbria 8% (+1%) e 7%; Valle d'Aosta 3% e 12% (+1%) e Veneto 7% (+1%) e 6%.

Le altre regioni: Veneto - Marche- Toscana

Bonaccini: "Rischiamo la zona gialla per colpa dei no vax"

Proprio sul dato dei ricoveri Bonaccini era stato molto critico nei riguardi di chi non si è ancora vaccinato: "Se fosse per i vaccinati ricoverati non rischieremmo minimamente la zona gialla. Così alcune regioni già ci vanno adesso, le altre regioni come noi rischiano tra qualche settimana la zona gialla se il contagio si diffonde e se aumentano i ricoveri".Il presidente dell' Emilia- Romagna ricorda infatti come nei reparti di terapia intensiva la gran parte dei ricoverati per Covid sia costituita da non vaccinati.

Covid Italia: i dati del 24 novembre 2021

Sono 12. 448 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 10.047. Sono invece 85 le vittime in un giorno. Ieri erano state 83. La regione con più casi odierni e' la Lombardia (+2.207), seguita da Veneto (+1.931), Lazio (+1.283), Emilia Romagna (+1.058) e Campania (+965). I contagi totali in Italia dall'inizio della pandemia sono 4.954.585. I guariti sono 7.558 (ieri 6.965) per un totale di 4.661.853. Ancora in rialzo il numero degli attualmente positivi, 4.807 in piu' (ieri 2.996) che arrivano a 159.317. Di questi, sono in isolamento domiciliare 154.115 pazienti.

I tamponi effettuati sono stati 562.505 il che porta a un tasso di positività al 2,2%, in aumento dello 0,8% rispetto al giorno precedente. In aumento anche i ricoveri: +13 in terapia intensiva e +32 in area medica. Sono infine 94.073.708 le dosi di vaccino somministrate in totale.

Bollettino Covid: contagi in Emilia Romagna il 24 novembre 2021

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 448.368 casi di positività, 1.058 in più rispetto a ieri, su un totale di 36.505 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,9%. Sui 398 asintomatici, 219 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 12 con lo screening sierologico, 44 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 tramite i test pre-ricovero. Per 119 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Rimini con 183 nuovi casi, seguita da Bologna e Ravenna (entrambe con 180 casi) e Forlì (120); poi Reggio Emilia e Cesena (82 casi ciascuna) e Ferrara (78); quindi il Circondario Imolese (51), Modena (44), Piacenza (32), e infine Parma con 26 casi.  

La mappa del contagio

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 27.322 a Piacenza (+32 rispetto a ieri, di cui 19 sintomatici), 33.799 a Parma (+26 di cui 10 sintomatici), 52.750 a Reggio Emilia (+82, di cui 73 sintomatici), 74.606 a Modena (+44, di cui 24 sintomatici), 93.711 a Bologna (+180, di cui 74 sintomatici), 14.675 casi a Imola (+51, di cui 28 sintomatici), 27.024 a Ferrara (+78, di cui 45 sintomatici), 36.819 a Ravenna (+180, di cui 112 sintomatici), 20.616 a Forlì (+120, di cui 92 sintomatici), 23.323 a Cesena (+82, di cui 58 sintomatici) e 43.723 a Rimini (+183, di cui 125 sintomatici).  

Morti per Covid

Purtroppo, si registrano quattordici decessi: uno in provincia di Piacenza (una donna di 84 anni), due nella provincia di Parma (entrambi uomini, di 60 e 83 anni); tre nella provincia di Modena (due donne, rispettivamente di 89 e 91 anni, e un uomo di 73 anni); cinque in provincia di Bologna (tre donne di 76, 91, 94 anni, e due uomini di 73 e 85 anni); tre nella provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 86 anni, deceduto nel forlivese, e due donne di 85 e 96 anni decedute nel cesenate). Non si registrano decessi nelle altre province. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.733.

Ricoveri Coronavirus

Invariato, rispetto a ieri, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (63); 560 quelli negli altri reparti Covid (+7). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 5 a Piacenza (-1); 4 a Parma (-1); 5 a Reggio Emilia (+1 rispetto a ieri); 6 a Modena (numero invariato rispetto a ieri); 17 a Bologna (invariato); 5 a Imola (invariato); 8 a Ferrara (invariato); 7 a Ravenna (invariato);1 a Forlì (invariato); 3 a Cesena (invariato); 2 a Rimini (+1).

Guariti e casi attivi

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 466 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 418.668. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 15.967 (+578). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 15.344 (+571), il 96% del totale dei casi attivi.

Covid: le altre notizie

Super Green pass: cosa può cambiare e da quando

Vaccini 5-11 anni, Aifa: "Potrebbero partire lunedì"

"Salvate mia madre, non è vaccinata per colpa mia"