Ancora sangue sull'Adriatica a Ravenna (foto Zani)
Ancora sangue sull'Adriatica a Ravenna (foto Zani)

Ravenna, 9 giugno 2019 - Ancora sangue sull'Adriatica, una strada martoriata da incidenti che si susseguono in queste ore, falciando giovani vite. Oggi, alle 11.30, all'inizio della variante di Savio e all'altezza di Murabilandia, si è verificato un frontale tra una moto e un'auto (foto).

Il centauro che era alla guida della grosso moto, 59 anni di Imola, è stato sbalzato per diversi metri e per lui non c'è stato nulla da fare, nonostante gli sforzi profusi dai soccorritori. Gravissima anche la donna di Riolo Terme che era a bordo della stessa moto come passeggera: è ststa trasportata con la massima urgenza al Bufalini di Cesena. Solo ferite lievi per gli occupanti della macchina. I soccorsi hanno reso necessaria la chiusura della strada, provocando lunghe code.

false

E' una giornata nerissima per la statale che per molti rappresenta la vicinanza con il mare e il relax. Nel pomeriggio, a Pesaro, si sono scontrate tre auto: il bilancio, anche qui, è pesantissimo. Ci sono due vittime e tre feriti gravissimi. I residenti hanno riferito di avere "sentito un boato". 

Ieri ha cessato di vivere un'altra vittima dell'Adriatica: Giacomo Cavallini di Alfonsine si è arreso nella battaglia per la vita al Bufalini, aveva vent'anni. Venerdì notte, un'auto con tre ragazzi reggiani ha invaso la corsia opposta a Cervia, forse a causa di un colpo di sonno: due sono morti sul colpo, il terzo si è appena svegliato all'ospedale chiedendo dei suoi amici.