Bologna, 9 dicembre 2021 - Continuano a crescere i contagi da Coronavirus in Emilia Romagna: oggi si contano 1.656 nuovi positivi su 21.507 tamponi eseguiti: quasi 300 in più di ieri, quando i contagi erano a quota 1.391. E l’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,1 anni. Purtroppo, si registrano otto decessi. Aumentano anche i guariti (+519), mentre il 96,6% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi

L'aggiornamento Contagi Covid oggi, il bollettino dell'Emilia Romagna il 10 dicembre 2021

Intanto si apprende che ci sono anche cinque province dell'Emilia Romagna tra quelle che hanno superato la soglia di allerta nell'incidenza dei nuovi casi di coronavirus. Lo rileva il monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe: in cima, per la nostra regione, alla lista c'è la provincia di Forlì Cesena che supera abbondantemente il criterio da zona gialla con 356 nuovi casi ogni 100mila abitanti. Seguono Ferrara coln 253, Bologna con 244, Modena con 185 e Reggio Emilia con 151. 

Green pass e terza dose: quando arriva e quanto dura - Il bollettino covid in Italia, in Veneto e nelle Marche 

Bollettino Emilia Romagna 9 dicembre 2021

Bollettino covid di oggi in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 469.222 casi di positività, 1.656 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.507 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7,7%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei festivi è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Purtroppo si contano altre 8 vittime del Covid. tre in provincia di Bologna (due uomini, rispettivamente di 66 anni e di 82, quest’ultimo nell’imolese, e una donna di 85); uno nella provincia di Ferrara (una donna di 86 anni); uno nella provincia di Ravenna (una donna di 93 anni); tre nella provincia di Forlì-Cesena (due uomini di 82 e 95 anni, nel forlivese, e una donna di 85, nel cesenate).  In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.872.

Emilia Romagna: i contagi provincia per provincia

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 328 nuovi casi, seguita da Bologna (298) e Ravenna (206); poi Rimini (188), Reggio Emilia (146), Ferrara (143) e Parma (129); quindi Cesena (82), Forlì (65), il Circondario Imolese (51), e infine Piacenza con 20 casi. 

I ricoveri nei reparti Covid e in terapia intensiva

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 89 (+7 rispetto a ieri), 892 quelli negli altri reparti Covid (+56). 
Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Piacenza (+2); 3 a Parma (-1); 5 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a ieri); 10 a Modena (+2); 24 a Bologna (+1); 5 a Imola (+1); 9 a Ferrara (+1); 18 a Ravenna (+1); 4 a Forlì (invariato); 7 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Cesena (come ieri).

I contagi dall'inizio della pandemia

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 28.017 a Piacenza (+20  rispetto a ieri, di cui 12 sintomatici), 34.728 a Parma (+129, di cui 43  sintomatici), 54.296 a Reggio Emilia (+146, di cui 80 sintomatici), 77.418 a Modena (+328, di cui 134 sintomatici), 98.144 a Bologna (+298, di cui 172 sintomatici), 15.420 casi a Imola (+51, di cui  41 sintomatici),  28.805 a Ferrara (+143, di cui 50 sintomatici), 39.156 a Ravenna (+206, di cui 131 sintomatici), 22.034 a Forlì (+65, di cui 57 sintomatici), 24.712 a Cesena (+82, di cui  27 sintomatici) e 46.492  a Rimini (+188, di cui 112 sintomatici).

Bollettino Covid: i dati in Italia

Sono 12.527 i nuovi casi Covid nelle 24 ore in Italia, contro i 17.959 di ieri. Pesa l'effetto post-festivo, che ha ridotto drasticamente i tamponi: 312.828, 242mila in meno, tanto che il tasso di positività schizza al 4% (ieri era al 3,2%). I decessi sono 79 (ieri 86), per un totale di 134.551 vittime dall'inizio dell'epidemia. Sempre in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 20 in piu' (ieri +15) con 69 ingressi del giorno, e salgono a 811, mentre i ricoveri ordinari sono ben 234 in piu' (ieri +21), 6.333 in tutto. 

Emilia Romagna e zona gialla

I tre parametri per il passaggio in zona gialla sono: più di 50 contagi ogni 100mila abitanti (con più di 150 si passa in zona arancione), oltre al 10% dei letti nelle terapie intensive occupate da pazienti covid (l'Emilia Romagna è al 9%) e 15% dei posti nelle aree mediche con malati positivi al virus (l'Emilia Romagna è al 10%). Considerato che l'incidenza è a 221 ogni 100mila abitanti, si capisce che la zona gialla non è - purtroppo - così lontana nemmeno nella nostra regione. Certo, c'è chi sta peggio: come il Veneto che da oggi è in rosso scuro nella mappa del rischio Ue e dove il presidente Luca Zaia da giorni avvisa che arriverà la zona gialla entro pochi giorni. Ma la consolazione è magra.

Super Green pass, chi ce l'ha e chi no. Domande, risposte e regole

 

Covid oggi: il bollettino del 9 dicembre 2021

Covid. Gimbe:" Nelle prossime settimane possibile il cambio di colore di alcune regioni"

Arriva dalla Fondazione Gimbe l'allerta per il Natale 2021. "Per il periodo delle imminenti festività natalizie se da un lato è impossibile fare previsioni affidabili, dall'altro esistono alcune ragionevoli certezze". In particolare "con il trend attuale di crescita dei nuovi casi - anche se l'impatto sugli ospedali è 'ammortizzato' dai vaccini - nelle prossime 4 settimane diverse Regioni cambieranno colore". Lo prevede Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione, la quale questa mattina ha pubblicato il consueto monitoraggio indipendente per la settimana 1-7 dicembre. 

Dal 15 ottobre i contagi in Italia sono sestuplicati: da 2.456 casi registrati il 15 ottobre ai 15.110 del 7 dicembre. La settimana dal primo al 7 dicembre ha visto un aumento del 22,4% dei nuovi casi Covid-19, una crescita del 12% dei decessi, del 16,3% di ricoverati e del 13,6% di pazienti in terapia intensiva. Questo è quanto emerso dal monitoraggio. 

Nino Cartabellotta però rassicura: "Rispetto allo scorso autunno, la percentuale di pazienti Covid che necessita di ricovero ospedaliero sul totale dei positivi si è dimezzata, grazie alla protezione del ciclo vaccinale primario nei confronti delle forme severe di malattia - inoltre -. A fronte di un numero di tamponi pressoché costante, è verosimile che la riduzione della percentuale dei pazienti ospedalizzati nelle ultime settimane sia correlata al progressivo incremento delle terze dosi somministrate, che riportano l'efficacia a valori più elevati", ha aggiunto Cartabellotta.

Vaccini: Gimbe, +31% nuovi vaccinati e +52% terze dosi in 7 giorni

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, la Fondazione Gimbe segnala un boom di terze dosi di vaccini anti Covid nell'ultima settimana con +52,6%, pari a 2.644.894 di somministrazioni. In forte aumento anche i nuovi vaccinati con un aumento del 31,7%, pari 223.116 vaccinazioni. Segnalato anche l'aumento totale del 46,8% di immunizzazioni (3.000.485), con una media mobile a 7 giorni di 461.452 somministrazioni/die. I target definiti dalla struttura commissariale per il periodo 1-7 dicembre sono stati superati in tutte le giornate - si legge nel report - ad eccezione di domenica 5 dicembre; complessivamente sono state somministrate 480.162 dosi in più rispetto alle 2.750.000 previste. Questo il quadro italiano.

In Emilia Romagna, alle ore 14 di ieri, sono state somministrate complessivamente 7.641.416 dosi; sul totale sono 3.569.660 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 707.962. Individuato, inoltre, il primo caso di variante Omicron nelle Marche.

 

Altre notizie sul Covid

Covid Veneto, variante Omicron: primo caso un vicentino 40enne. Zaia: "Massima allerta"

Reggio Emilia, muore mentre è in fila per la terza dose