Quotidiano Nazionale logo
17 gen 2022

Covid oggi: i contagi in Emilia Romagna del 17 gennaio 2022. Il bollettino

Sono 12.618 i nuovi positivi (28,9%), la regione prima per numero di contagi. Ricoveri: +2,6% nei reparti Covid, stabili quelli nelle terapie intensive. Età media 35,6 anni, 22 i decessi, fra cui una 54enne nel Bolognese e una 56enne nel Ravennate. Omicron corre, ma corrono anche le immunizzazioni e la regione si prepara all'autotesting

Bologna, 17 gennaio 2022 - Omicron corre in tutto il Paese e anche in Emilia Romagna. Sono 11.189 i nuovi casi covid (-31,8% rispetto a ieri) a cui vanno però aggiunti altri 1.429 registrati a Reggio Emilia e provincia nei giorni scorsi, che l’Ausl non è riuscita a caricare. Totale 12.618. Il dato sarà recuperato e comunicato al ministero nei prossimi giorni. Sono stati 38.705 tamponi eseguiti. E oggi l' Emilia Romagna è la prima regione per numero di contagi, seguita da Lombardia (9.883) e Piemonte (9.564). Ieri sono stati 17.360 i casi totali in regione.

Approfondisci:

Coronavirus oggi: il bollettino dell'Emilia Romagna del 18 gennaio 2022. Dati e contagi

Approfondisci:

Picco covid Emilia Romagna 2022, Bonaccini: "E' vicino"

Capitolo ricoveri: +2,6% nei reparti Covid, stabili quelli nelle terapie intensive. Il 99,2% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media dei nuovi positivi è di 35,6 anni, sono 22 i decessi, fra cui una 54enne nel Bolognese e una 56enne nel Ravennate.

Approfondisci:

Tampone rapido fai da te e autotesting Emilia Romagna, Bonaccini: "Messaggio di fiducia"

Covid Emilia Romagna: bollettino del 17 gennaio 2022
Covid Emilia Romagna: bollettino del 17 gennaio 2022
Approfondisci:

Covid Emilia Romagna, tampone per isolamento e quarantena. Donini: "Primi in Italia"

Covid in Italia: dati e contagi

Sono 83.403 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 149.512. Le vittime sono invece 287 mentre ieri erano state 248. Sono 2.555.278 gli attualmente positivi al Covid in Italia, secondo il bollettino del ministero della Salute, con un incremento nelle ultime 24 ore di 6.421. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 8.790.302 mentre i morti sono 141.391. I dimessi e i guariti sono invece 6.093.633, con un incremento di 76.679 rispetto a ieri.

Coronavirus: il bollettino dell'Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 816.613 casi di positività, 12.618 contagi complessivi, su un totale di 38.705 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (16.275 tamponi molecolari e 22.430 test antigenici rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi del 28,9%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 2.667 casi, seguita da Modena (1.968) e Rimini (1.447). Poi Cesena (991), Ravenna (966), Ferrara (959); quindi Piacenza (658), Forlì (647), Circondario Imolese (442) e Parma (427). Infine, Reggio Emilia (17 a cui saranno aggiunti 1.429 casi non ancora conteggiati).

Approfondisci:

Covid Veneto 17 gennaio, bollettino di oggi. Zaia: "Settimana cruciale per il giro di boa"

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 45.850 a Piacenza (+658), 63.816 a Parma (+427), 88.782 a Reggio Emilia (+17, a cui andranno aggiunti ulteriori 1.429 casi non registrati), 130.341 a Modena (+1.968), 166.246 a Bologna (+2.667), 25.262 a Imola (+442), 52.191 a Ferrara (+959), 73.781 a Ravenna (+966), 38.398 a Forlì (+647), 46.837 a Cesena (+991) e 85.109 a Rimini (+1.447). Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 10 casi: 5 positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare e 5 in quanto giudicati non casi Covid-19. Inoltre, in seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati, é stato eliminato 1 deceduto dalla provincia di Parma, inserito erroneamente

Guariti e in isolamento

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.866 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 490.346. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 311.690 (+8.301). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 309.085 (+8.239), il 99,2% del totale dei casi attivi.

Bollettino Covid Emilia Romagna 17gennaio 2022
Bollettino Covid Emilia Romagna 17gennaio 2022

Ricoveri Covid in Emilia Romagna

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 149 (invariato rispetto a ieri); l’età media è di 61,5 anni. Sul totale, 95 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,5 anni), il 63,7%, mentre 54 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,2 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano quota 3,6 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che non si sono ancora vaccinate: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.456 (+62 rispetto a ieri), età media 69,5 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 6 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 20 a Parma (+1); 17 a Reggio Emilia (-1); 19 a Modena (invariato); 30 a Bologna (-2); 10 a Imola (+1); 19 a Ferrara (+1); 7 a Ravenna (-1); 2 a Forlì (invariato); 2 a Cesena (invariato); 17 a Rimini (+1).

​Vittime Covid in Emilia Romagna

Purtroppo, si registrano 22 decessi: 1 in provincia di Piacenza (una donna di 80 anni); 4  in provincia di Parma (due donne, di 77 e 91 anni, e due uomini di 70 e 74 anni); 2 in provincia di Modena (un uomo di 77 anni e una donna di 100); 9 in provincia di Bologna  (4 uomini, rispettivamente di 76,77 e 83 anni - questi ultimi registrati dall’Ausl Ferrara - e 94 anni; 5 donne, rispettivamente di 54, 74, 88, 90 e 95 anni);  2 a Ferrara (1 donna di 61 anni e 1 uomo di 80), 1 a Ravenna (una donna di 56 anni), 1 a Forlì-Cesena (1 uomo di 71 anni) e 1 a Rimini (un uomo di 82 anni). Infine, 1 caso riguarda un uomo di 68 anni residente fuori regione, il cui decesso è stato registrato dall’Ausl di Bologna. Nessun decesso in provincia di Reggio Emilia.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.577.

Gimbe: "L'epidemia rallenta, ma i decessi sono in ripida salita"

"Si vedono segnali importanti di rallentamento dell'epidemia in Italia e alla domanda se siamo arrivati al picco, la risposta potrebbe essere ni" mentre "rispetto al numero dei casi, oltre 2 milioni di attualmente positivi, la situazione ospedaliera sembra essere sostanzialmente sotto controllo". Purtroppo, invece, "la curva dei decessi è in ripida salita e sarà l'ultima a scendere. Ci siamo un pò assuefatti, ma oltre 300 morti al giorno è un numero enorme". Così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, su Radio Cusano Campus.

Il tasso di positività dei tamponi molecolari, ha precisato, "è sceso, mentre quello degli antigenici è stabile intorno al 15%. Questo è conseguenza del fatto che abbiamo situazioni differenziate da Regione a Regione. Aspettiamo che questo rallentamento si consolidi, anche perché in tanti sono tornati al lavoro e a scuola da pochi giorni dopo le feste".

Approfondisci:

Omicron, Fauci e Burioni da Fazio: "Contagia tutti, inutile vaccino specifico"

Vaccini, Gimbe: nell'ultima settimana 4,5 milioni

"Nell'ultima settimana abbiamo sfondato il tetto dei 4,5 milioni di somministrazioni settimanali tra prime, seconde e terze dosi, è un numero che non avevamo mai raggiunto prima". Ha detto Nino Cartabellotta rispetto all'andamento della campagna vaccinale. Aggiungendo che "il capitolo vaccinazione ha solo buone notizie, si sta accelerando su tutti i fronti". Il numero dei nuovi vaccinati, ha precisato, "è 542mila, di questi circa la metà appartiene alla fascia 5-11 anni, la bella sorpresa è che i nuovi vaccinati sopra i 12 anni sono quasi 275mila e ben 137mila sono over 50, questo significa che la definizione dell'obbligo vaccinale qualche risultato lo ha determinato. Sono tutte notizie che la campagna vaccinale procede in maniera abbastanza serrata. Le terze dosi, a parte i giorni festivi, si mantengono oltre i 580mila a settimana"

Covid Rimini, primario: "Ricoverato un bimbo al giorno: vaccinateli"

Vaccino ai bambini: contro i dubbi la diretta social di Lepore a Bologna

Altre notizie sul Covid

Long covid sui bambini, pediatri in allerta: "Ne soffre il 5% di chi si è ammalato"

Scuola e dati Covid, nuove regole in arrivo: "Diamo i numeri dei No vax morti"

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?