Quotidiano Nazionale logo
18 gen 2022

Picco covid Emilia Romagna 2022, Bonaccini: "E' vicino"

Il presidente: "Si nota un rallentamento negli aumenti giornalieri, speriamo che sia strutturale"

Bologna, 18 gennaio 2022 - Le Marche sono al 'plateau', ossia l'altopiano dei contagi che segue il picco. L'Emilia Romagna - secondo il presidente Stefano Bonaccini - dopo settimane di record su record causati dalla ondata di Omicron - vedono il primo traguardo a portata di mano. 

Approfondisci:

Picco covid Emilia Romagna 2022, Bonaccini: "E' vicino"

Approfondisci:

Covid scuola e regole, quante classi in quarantena in Emilia Romagna

Approfondisci:

Quarantena e isolamento Covid in Emilia Romagna, le nuove regole con i tamponi rapidi

Approfondisci:

Coronavirus oggi: il bollettino dell'Emilia Romagna del 18 gennaio 2022. Dati e contagi

Approfondisci:

Tampone per isolamento in Emilia Romagna: come fare

Approfondisci:

Quarantena, test fai da te alla prova. "C’è il 30% di errori"

L'andamento dei contagi in Emilia Romagna
L'andamento dei contagi in Emilia Romagna

"Sono troppi pochi giorni per poter confermare che questa tendenza sia strutturale", resta cautoBonaccini, ospite stamane di Agorà su Raitre. "Però - è la speranza - è vero che si vede un rallentamento nell'aumento, speriamo che si sia vicini al picco", così come è accaduto in altri Paesi.

Omicron, Fauci e Burioni; "Contagia tutti, inutile vaccino specifico"

Approfondisci:

Maestra scrive ai colleghi No vax: "State lasciando soli i bambini"

Approfondisci:

Covid oggi: i contagi in Emilia Romagna del 17 gennaio 2022. Il bollettino

"Molto bene", assicura il presidente regionale, sta andando la campagna vaccinale, con il 93% di prime dosi tra gli over 12 e il 91% di ciclo completo sempre al di sopra dei 12 anni, mentre viaggiano ormai verso i due milioni le terze dosi. "L'open day di domenica scorsa per coloro che hanno tra i 5 e i 19 anni è andato molto bene, lo replicheremo", aggiunge il presidente. Nei reparti di terapia intensiva "tre quarti dei ricoverati sono non vaccinati, nonostante i non vaccinati siano un undicesimo del totale dei vaccinati, circa 300.000".

Approfondisci:

Covid, lunghe liste d'attesa in Romagna: 400mila visite in stand by

Intanto, per snellire le pratiche di chi entra in isolamento perché positivo o di chi viene sottoposto a quarantena perché ha avuto un contatto stretto con un positivo, la Regione - prima in Italia - ha deciso di varare un sistema che si basa sui tamponi antigenici rapidi (e non più su quelli molecolari) da fare in farmacia e anche a casa con i 'fai da te', se il soggetto ha già ricevuto la terza dose.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?