Bologna, 7 gennaio 2021 - È di oltre 2 milioni di persone – 2.094.148 nel dettaglio – la popolazione over 50 in Emilia-Romagna che da lunedì diventerà gialla: a tanto ammonta la platea di persone interessate dall’obbligo vaccinale che il Consiglio dei ministri ha individuato, mercoledì sera, tra le misure deputate a circoscrivere l’emergenza Covid e che è attesa ad entrare in vigore a breve. Gli emiliano-romagnoli con oltre 50 anni vaccinati – a quanto si è appreso – risultano essere 1.916.367: di questi 105.321 con il ritrovato messo a punto da Johnson&Johnson e 1.811.046 con quelli prodotti da altre case farmaceutiche. I cittadini ultracinquantenni dell’Emilia-Romagna che non risultano vaccinati, invece, ammontano a 177.781.

Novavax, quando arriva il vaccino che piace agli indecisi - Quarantena covid in Emilia Romagna, tamponi gratis in farmacia per uscire dall’isolamento

Obbligo di vaccino per gli over 50

Intanto, come era prevedibile, si registra un nuovo picco di contagi da Covid in Emilia-Romagna: sono 18.413 – 672.222 dall’inizio della pandemia – i casi di positività al Coronavirus registrati sul territorio nella giornata di ieri a fronte di 62.472 tamponi eseguiti. La buona notizia riguarda un piccolo calo (di una unità), a quota 140 i pazienti ricoverati nelle terapie intensive – 109, pari al 77,9% non sono vaccinati e 31, invece, vaccinati con ciclo completo – mentre i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, risultano essere 1.744, 122 in più rispetto alla giornata di mercoledì.

Nei dati comunicati ieri al ministero della Salute, ai 18.413 nuovi casi sono stati sommati altri 20.115 casi di positività riscontrati tra il 27 dicembre 2021 e il 3 gennaio di quest’anno e recuperati a seguito dell’adeguamento dei sistemi informativi di registrazione dei contagi alle nuove indicazioni nazionali. Una situazione anticipata un paio di giorni fa dall’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini.

In base al dato complessivo, i casi attivi, cioè i malati effettivi, toccano quota 156.788 (+34.968, considerati i casi recuperati): di questi, sono 154.904 (+34.847, considerati i casi recuperati) quelli in isolamento a casa, con sintomi lievi o privi di sintomi, pari il 98,8% del totale dei casi attivi. Complessivamente, sono stati comunicati al ministero della Salute i seguenti dati sulle province: Piacenza 335 casi, Parma 1.859, Reggio Emilia 5.816, Modena 11.667, Bologna 7.339, Imola 35, Ferrara 2.544, Ravenna 3.146, Forlì 1.041, Cesena 1.528, Rimini 3.218.

Si registrano anche 24 decessi: due in provincia di Parma, due in quella di Reggio Emilia, tre in provincia di Modena, sette in provincia di Bologna, quattro in provincia di Ravenna, tre in provincia di Forlì-Cesena e tre in provincia di Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, le morti in regione sono state 14.320.