Bologna, 27 agosto 2021 - Aumentano i contagi in Emilia Romagna: il bollettino Covid di oggi 27 agosto 2021 registra 732 nuovi positivi contro i 561 di ieri. Ricoveri in aumento nei reparti ordinari (+15), in calo nelle terapie intensive (-2). Il 97% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. Sette i morti. La lotta al coronavirus continua e anche questa settimana l'Emilia Romagna resterà in zona bianca aggiudicandosi un posto tra le 11 regioni a rischio basso assieme a Marche e Veneto. A garantire la permanenza nella fascia a rischio basso sono i dati dell'occupazione ospedaliera che rimane sotto la soglia di criticità.  

L'aggiornamento Coronavirus, il bollettino Emilia Romagna del 28 agosto

Il grafico dei dati del bollettino Covid Emilia Romagna del 27 agosto 2021

Il punto Scuola, operazione sicurezza. In strada 500 autobus in più - Bologna, positiva al Covid: corsa sfrenata per partorire

Coronavirus in Emilia Romagna: dati 27 agosto 2021

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 409.607 casi di positività, 732 in più rispetto a ieri, su un totale di 26.106 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.
La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,8%.Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.  L’età media dei nuovi positivi è 35,3 anni. 

Covid, i dati in Italia del 27 agosto 2021

Sono 7.826 i nuovi contagi di Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore contro i 7.211 di ieri  con 265.480 tamponi effettuati. I decessi registrati sono 45 (ieri 43), per un totale di 129.002 morti
da febbraio 2020. Il tasso di positività scende al 2,9% dal 3,3% di ieri. 

La mappa dei nuovi positivi in Emilia Romagna

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 25.291 a Piacenza (+57 rispetto a ieri, di cui 42 sintomatici), 30.812 a Parma (+83, di cui 54 sintomatici), 49.625 a Reggio Emilia (+79, di cui 57 sintomatici), 69.090 a Modena (+141, di cui 111 sintomatici), 86.261 a Bologna (+145, di cui 114 sintomatici), 13.174 casi a Imola (+16, di cui 9 sintomatici), 24.839 a Ferrara (+39, di cui 14 sintomatici), 32.152 a Ravenna (+53, di cui 36 sintomatici), 17.910 a Forlì (+15, di cui 8 sintomatici), 20.783 a Cesena (+29, di cui 24 sintomatici) e 39.670 a Rimini (+75, di cui 38 sintomatici).

I motivi del contagio in Emilia Romagna

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 732 nuovi contagiati, 225 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 251 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 296 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. Sui 225 asintomatici, 144 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 9 con gli screening sierologici, 34 tramite i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 7 con i test pre-ricovero. Per 31 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 145 nuovi casi, quindi Modena (141), Parma (83), Reggio Emilia (79) e poi Rimini (75) e Piacenza (57). Seguono Ravenna (53), Ferrara (39), Cesena (29) e Forlì (15); infine il Nuovo Circondario Imolese (16). 

Guariti e in isolamento

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 283 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 380.800. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 15.463 (+442 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.992 (+429), il 97% del totale dei casi attivi.

Coronavirus Emilia Romagna: ricoveri e Terapie intensive

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 51 (-2 rispetto a ieri), 420 quelli negli altri reparti Covid (+15). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (-2 rispetto a ieri), 4 a Parma (invariato), 2 a Reggio Emilia (invariato), 9 a Modena (+1), 12 a Bologna (-1), 3 a Imola (+1), 6 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (invariato), 1 a Forlì (invariato) 2 a Cesena (invariato), 8 a Rimini (-1).

Morti di Covid in Emilia Romagna

Purtroppo, si registrano sette decessi: 2 a Piacenza (una donna di 84 anni e un uomo di 93 anni), 1 a Parma (un uomo di 58 anni residente fuori regione), 1 a Bologna (una donna di 84 anni) e 3 a Rimini (una donna di 77 anni e 2 uomini rispettivamente di 95 e 61 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.344.

Campagna vaccinale: ecco dove farlo senza prenotazione a Bologna

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. A Bologna lo si potra fare senza prenotazione dai 12 anni in su grazie ai due camper in città in cui è possibile vaccinarsi. Da domani, invece, sempre nel capoluogo, chiude l'hub della Fiera e apre il centro della Cicogna di San Lazzaro. Alle ore 14, in Emilia Romagna,  sono state somministrate complessivamente 5.750.817 dosi; sul totale sono 2.641.362 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Emilia Romagna in zona bianca: è tra le 11 regioni a rischio basso

Sono 11 le regioni a rischio basso che rimarranno quindi in zona bianca e tra queste anche Emilia Romagna, Marche e Veneto. A garantire l'allontamento dalla zona gialla sono i numeri legati all'occupazione ospedaliera che rimane sotto la soglia di criticità. L'incidenza, invece, è superiore al limite di 50 casi per 100mila abitanti. In Emilia Romagna l'incidenza riferita alla settimana 16-22 agosto è di 84,47.

Bonaccini: green pass e vaccini

"Il Green pass da solo non risolve tutto ma contribuisce a fare tanto. Mi auguro che venga progressivamente esteso in altri luoghi di lavoro e mi auguro trovino un accordo sindacati e associazioni imprenditoriali perché abbiamo bisogno di evitare che per colpa di qualche irresponsabile si debba tornare a chiudere ciò che abbiamo aperto". Parola di Stefano Bonaccini, presidente
dell'Emilia-Romagna.

"Sulle vaccinazioni stiamo andando bene - prosegue il presidente -, nel senso che confidiamo per fine settembre-metà ottobre di avere oltre l'80% di vaccinati in Emilia-Romagna sopra i 12 anni. E anche nella fascia 12-19 anni stiamo andando verso il 60% di vaccinati con almeno una dose. Non era scontato che i numeri potessero crescere in queste settimane - sottolinea a proposito dei giovanissimi - E ora non c'è più bisogno di prenotare per quella fascia di età". Il presidente sottolinea l'importanza della vaccinazione: "I nuovi ricoverati nelle terapie intensive sono tutte persone non vaccinate. Se ci fossimo trovati lo scorso anno, questo periodo, senza vaccini e con questi numeri di contagi oggi saremmo tornati a chiudere attività che con tanti sacrifici abbiamo aperto".

Covid: altre notizie

Covid Veneto, reazioni avverse al vaccino: 1200 'gravi', con 180 trombosi, nessun decesso

Bologna, positiva al Covid: corsa sfrenata per partorire

Covid Ferrara vaccino. "Rimandare è un rischio alto: così ho rischiato la vita"

Vaccino Covid Imola, prima dose per 8 su 10

No vax Modena, oltre cento dipendenti Ausl. "Sono 14 quelli sospesi, l’iter è molto lungo"

No vax Rimini: sospesi due medici

Medici no vax Pesaro: ora dicono sì. Così saranno reinseriti

Covid Macerata, due positivi su tre hanno meno di 45 anni