Murta sardo Città del Gelato
Murta sardo Città del Gelato

Rimini, 19 gennaio 2020 - Un caleidoscopio di sapori attende le migliaia di visitatori che da sabato stanno affollando la 41esima edizione della kermesse Sigep, il salone internazionale di gelateria, pasticceria, panificazioni artigianali e caffè, attualmente in corso a Rimini. Le aziende della filiera del gelato - eccellenza italiana che tutto il mondo ci invidia - si sono presentate all’appuntamento più importante dell’anno sfoderando una serie di innovazioni negli ambiti più disparati: dalle tecnologie di refrigerazione ai macchinari per la miscelazione degli ingredienti. Ma l’attenzione dei golosi si è focalizzata, naturalmente, sui gusti: ecco, dunque, una carrellata delle curiosità viste (e assaporate) tra le accattivanti vetrine degli espositori (guarda le foto).


1. Latte blu
Ispirato a un famoso cocktail vegano e analcolico molto apprezzato negli Stati Uniti, il Latte blu è la novità proposta dall’azienda Mo.ca di Coriano (RN). Nato da un sapiente mix di latte di cocco, zenzero, curcuma e spirulina - alga ricca di proprietà benefiche, che conferisce il caratteristico colore blu – il gusto, freschissimo, fa venire subito in mente spiagge assolate e piacevoli passeggiate sulla battigia. Mo.ca si presenta quest’anno in fiera con il claim “Alla ricerca del gusto perduto”, per sottolineare il desiderio di tornare a un gelato dal sapore autentico e chiaramente distinguibile dagli altri.


2. Avocado
Innumerevoli le delizie proposte da Fabbri, l’arcinota azienda bolognese produttrice dell’inconfondibile amarena. In un’enorme area bianca e blu (i colori tradizionali del marchio), oltre ai classici intramontabili, si possono assaggiare alcune novità all’insegna del benessere, come i gusti Avocado e Aloe vera.


3. Arancia curcuma e peperoncino
Anche l’azienda sanmarinese Leagel sperimenta alcune soluzioni adatte a chi vuole rimanere in forma, senza però rinunciare al piacere del gelato artigianale: ecco, allora, i gusti di frutta arricchiti di spezie come curcuma e peperoncino e i gusti “power”, a basso contenuto di grassi e con aggiunta di proteine in polvere.


4. Trolls
Tante le novità messe in vetrina dal colosso reggiano Pregel, sponsor principale della Coppa del mondo di gelateria - competizione che si disputa ogni anno al Sigep. Tra queste, una è pensata soprattutto per i bambini: il gusto Trolls, ispirato all’omonimo cartone della Dreamworks, in uscita ad aprile 2020 con un attesissimo sequel. Ispirato alle creature dai capelli variopinti che animano la commedia musicale, “Trolls” è un gusto colorato e divertente, composto solo di ingredienti naturali.


5. Brioche e granita
Non poteva che arrivare dalla Sicilia la tipica “brioche co’ tuppu”, una delizia siciliana che l’azienda Gransicily, specializzata in granite alla frutta, propone a bordo di una Cinquecento vintage. Gettonatissimo lo stand, dove le soffici brioche - che si narra fossero adorate dall’artista Renato Guttuso - sono servite con un ripieno di gelato o accompagnate da un bicchiere di cremosa granita.


6. Gelato gourmet all’hummus
L’azienda cesenate Babbi – famosa in tutto il mondo per i suoi waferini e “viennesi” e reduce da una nuova apertura a Kyoto, in Giappone – si presenta in fiera con alcune specialità gourmet, dirette alla ristorazione. Tra queste, un gusto all’olio d’oliva e, soprattutto, il gusto “hummus”, ispirato all’omonima salsa, di origine araba, a base di ceci, pasta di semi di sesamo (tahina), olio d’oliva, succo di limone, paprika e semi di cumino, che conta migliaia di affezionati in tutto il mondo.


7. Banana java
Profumi esotici da Rubicone, storica azienda di prodotti per gelateria con sede a Bertinoro (FC). Qui, i visitatori possono optare tra Black Hawaii, nero come le spiagge vulcaniche hawaiane e caratterizzato da sentori di acqua di cocco e fave di cacao, e Banana Java, ispirata alla Blue java banana, un frutto tropicale dalla consistenza cremosa e da una buccia che diventa blu prima della maturazione.


8. Formaggio greco e pomodoro
Spazio alle sperimentazioni più ardite da Elenka, multinazionale palermitana con oltre sessant’anni di storia alle spalle. Tra le novità del 2020, ha sorpreso gli appassionati il gusto, a metà strada tra dolce e salato, a base di formaggio greco e pomodoro. Naturalmente, allo stand siciliano non poteva mancare un’intera sezione dedicata al cioccolato di Modica, con una sinfonia di sapori che ha fatto impazzire gli amanti del cacao.


9. Cioccolato rosa Ruby
Tanto cioccolato – ma di un insolito colore rosa – anche da Mec3, che fa suo lo slogan “Pink is the new Wow”. In effetti, a giudicare dalle infinite creazioni di pasticceria e gelateria venate di rosa, il 2020 sembra essere l’anno delle fave di cacao Ruby, dal colore rosa 100% naturale e dal sapore inconfondibile.


10. I pasticci di Leonardo
Uno sguardo al passato per il gruppo riminese Fugar, che reinterpreta alcune ricette appuntate da Leonardo da Vinci su un taccuino e accuratamente trascritte da Simona Bertocchi, autrice del libro “I pasticci di Leonardo”. Ad esempio, il gusto “I cenacoli” è ispirato a un dolce, a base di frutta secca e melograno, che si trova sulla tavola rappresentata nel celeberrimo dipinto leonardesco; mentre “Monna Lisa” è un’esplosione di cannella e crema allo zabaione.


11. Speculoos crunch
Di gran moda, quest’anno, anche i gusti “crunchy” (croccanti), come quelli proposti dalla storica azienda napoletana dei Fratelli Nappi. Tendenza importata dagli Stati Uniti, le granelle - a base di frutta secca pralinata, riso soffiato, brownies al cioccolato o biscotti sbriciolati - impreziosiscono le tradizionali creme e si lasciano golosamente sgranocchiare.


12. Murta Sardo
Nati da una selezione accurata di materie prime, i gusti proposti dall’azienda barese Città del gelato riscoprono alcune eccellenze dimenticate e antiche cultivar, spesso accantonate a favore di ingredienti più redditizi. Tra questi, il fico d’India, il fico rosa di Pisticci, il gelso rosso di Sicilia, la Melannurca e le bacche di mirto (“murta”), tesoro della Sardegna.