Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 giu 2022

Il Paradiso di Rimini diventa una galleria d'arte, il destino delle discoteche

La storica attività tornerà a vivere come centro culturale. Abbattuti o abbandonati altri locali in tutta Italia

3 giu 2022
pierfrancesco pacoda
Cosa Fare
senigallia,la pista dello shalimar affollatissima durante uno schiuma party
Una pista affollatissima durante uno schiuma party
senigallia,la pista dello shalimar affollatissima durante uno schiuma party
Una pista affollatissima durante uno schiuma party

Rimini, 3 giugno 2022 - Umberto Eco, che la frequentava abitualmente, sarebbe stato felice di sapere che la discoteca Paradiso, sui colli di Covignano, tornerà a vivere come un centro culturale. "Vista da qui Rimini sembra Los Angeles", diceva l’intellettuale quando si affacciava alle grandi finestre che si aprivano sulla cittadina balneare. Una elegante villa che Gianni Fabbri, fratello del semiologo e docente alla Sorbona Paolo, aveva trasformato in un luogo dove, ogni sera veniva celebrato l’edonismo, ridotta adesso a macerie, muri in abbandono, rovi, squarci di archeologia industriale che testimoniano un tempo nel quale la Romagna era il cuore assoluto dell’intrattenimento notturno internazionale. Altre epoche , delle quali, in regione, rimangono ruderi, scheletri di acciaio e cemento, ritrovo di senzatetto e di appassionati dell’esplorazione di edifici abbandonati, come gli iscritti a un seguitissimo gruppo Facebook, ‘Discoteche abbandonate’, che ogni giorno segnala nuovi ‘ritrovamenti’ di un ‘come eravamo’ che sembra definitivamente essere consegnato alla storia. Come avviene poco lontano da Rimini, a Milano Marittima, con il Woodpecker, elegantissima struttura a cupola, ideata dall’Architetto Filippo Monti, che campeggia, avveniristica ancora oggi, al centro della pineta e che, quando era aperta, si integrava perfettamente con la natura. In questo caso c’è un piano di restauro, grazie a un imprenditore locale, che promette di farne nuovamente una discoteca con un’area per la musica dal vivo. La speranza è che venga anche restaurata e lasciata nella sua sede la splendida opera di Blu, che copre la parte interna. Altre si sono salvate grazie all’intervento di imprenditori del settore, come il Prince a Riccione, che, acquistato da Tito Pinton, già proprietario del Muretto di Jesolo, è diventato ‘ Musica ’ ed ha appena aperto, insieme a Giuseppe Cipriani, della celebre famiglia Cipriani, un discoteca gemella, con lo stesso nome, a New York, pubblicizzata ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?