Bologna 6 agosto 2021 -  A partire da oggi il Green pass - la certificazione verde che attesta la guarigione, l'immunità o la negatività al Covid-19 - è obbligatorio per accedere a ristoranti e bar al chiuso, ma anche a mostre, musei, biblioteche, spettacoli, palestre e piscine. Dal primo di settembre, inoltre, il pass sarà necessario per poter viaggiare su treni a lunga percorrenza e aerei. La certificazione sarà richiesta anche nel mondo della scuola, ai docenti e agli studenti universitari, esclusi i minorenni, mentre l'obbligo del Green pass non è previsto per hotel e b&b.

Il punto Green pass lavoro: perché si parla di rischio caos dal 15 ottobre

Il focus Green pass obbligatorio: dove serve e dove no. Domande e risposte

Bollettino Covid Emilia Romagna 22 settembre 2021: quattro morti tra cui un 36enne a Modena

Aggiornamento Nuovo decreto Green pass: cosa cambia dal 15 ottobre

Aggiornamento Covid in Emilia Romagna: salgono i contagi e i ricoveri. Ancora un morto

Ricomincia la scuola: ecco le regole per la ripartenza in Emilia Romagna

Aggiornamento Green pass: cosa cambia da oggi 1 settembre

L'idea di Bonaccini: "Green pass obbligatorio per i lavoratori"

Il focus Come scaricare il Green pass sul cellulare 

Aggiornamento Bonaccini: "Scuola? Servono green pass e tamponi gratis"

ULTIME NOTIZIE Green pass per gli italiani all'estero: come ottenerloGreen pass: quanto dura per vaccinati, guariti e chi ha fatto il tampone

Green pass, cosa fare se non arriva l’sms con il codice - Green pass, la video guida - Green pass, che sanzioni si rischiano se si è senza - Green pass dopo la prima dose, come e quando - "In isolamento per variante Delta, ma senza certificato"

Il Green pass è scaricabile anche da chi ha ricevuto una sola dose di vaccino

Green pass dopo la prima dose, come e quando si ottiene

Da oggi il Green pass sarà obbligatorio in tutta una serie di locali ed eventi, in particolare bar e ristoranti al chiuso. In Italia, anche chi è vaccinato solo con la prima dose potrà accedere a tutti questi luoghi, perché il Green pass viene rilasciato anche a coloro che non hanno completato il ciclo vaccinale. Nello specifico, come spiega il Governo, dopo la prima dose dei vaccini che ne richiedono due (Pfizer-Biontech, Moderna e Astrazeneca), la certificazione è generata dal 12° giorno dopo la somministrazione ed è valida a partire dal 15° giorno fino alla dose di richiamo.

Dopo la prima dose di vaccino, quindi, il Green pass si può scaricare attraverso una serie di canali.

L'app Immuni, che è dotata di una nuova funzione, consente di scaricare la certificazione inserendo il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria. Altrimenti, è possibile usare l'App Io: attraverso una notifica sul proprio dispositivo mobile, gli utenti che abbiano effettuato l’accesso con la propria identità digitale (SPID/CIE), potranno visualizzare la propria Certificazione direttamente dal messaggio.

La certificazione verde si può scaricare inoltre dal sito internet messo a disposizione dal Governo (https://www.dgc.gov.it/web/), nel quale si può accedere con identità digitale oppure inserendo numero e data di scadenza della propria tessera sanitaria, digitando poi il codice ricevuto via sms o mail. A disposizione dei cittadini, poi, c'è anche il fascicolo sanitario elettronico, dal quale si può scaricare il pass già dodici giorni dopo la prima dose.

Per chi ha ricevuto la prima dose di vaccino e ha difficoltà nell'usare gli strumenti digitali, è possibile rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta, o al farmacista, che potranno recuperare la certificazione grazie al Sistema Tessera Sanitaria. E' necessario portare con sé il codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria. La certificazione verde viene consegnata in formato cartaceo o digitale.