Da sinistra, Giovanni Seneca, Daniele Vimini e Daniele Sepe (Amat)

Pesaro, 2 agosto 2018 - Unire la cultura con le due sponde del Mare Adriatico. E’ l’obiettivo di AdMed Pesaro, la seconda edizione della ‘Festa delle culture adriatiche e mediterranee’ che, il prossimo 8 agosto, intratterrà gli ospiti nei luoghi più suggestivi della città: dal cortile di Palazzo Mosca, fino ai giardini Riz Ortoloani; da Rocca Costanza e Palazzo Gradari. Con l’idea di percorrere quelle rotte di cultura, lingue e musica che, oggi come ieri, attraversano l’Adriatico e lo rendono un ponte tra mondi strettamente legati, ‘AdMed Pesaro’ rappresenta la prima tappa del progetto sulle culture adriatiche e mediterranee che proseguirà con il ‘Festival Adriatico Mediterraneo’, in programma ad Ancona dal 29 agosto al 1 settembre. Il cartellone sarà ricco di incontri e concerti.


“I temi del Mediterraneo sono sempre più attuali — interviene il direttore artistico di AdMed, Giovanni Seneca — : nella tappa pesarese, saranno valorizzati aspetti legati alla cultura, soprattutto alla musica. Speriamo che il pubblico possa rispondere con entusiasmo”.


A dare il via alla manifestazione, alle 18,30, nel cortile di Palazzo Mosca, lo scrittore Massimo Conti, con la presentazione del suo ultimo romanzo “Westland”, ambientato tra Balcani e Appennino. Alle 19,30 il concerto ed aperitivo ai giardini Riz Ortolani con Farlibe Duo & Daniele Sepe, un momento in cui al jazz si unirà un sound profondamente mediterraneo. Poi appuntamento clou, alle 21,30, a Rocca Costanza: Antonella Ruggiero - nell’ambito del cartellone di ‘Rocca Costanza Scena Aperta’ - sarà in concerto con Maurizio Di Fulvio Group. Da un lato, una delle voci più belle e versatili della musica italiana, dall’altro, un gruppo d’avanguardia tra i più importanti della scena internazionale. Il tutto con un repertorio eterogeneo, che affonda le sue radici nel classico e nel jazz, insieme con re-interpretazioni legate alla tradizione marinara.A chiudere, sarà, alle 23,30, il set musicale di Sangennarobar, il dj partenopeo che, a Palazzo Gradari, mixerà suoni differenti provenienti dai porti più disparati.

L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione tra Comune di Pesaro, Amat ed Associazione Adriatico Mediterraneo. Per l’assessore alla cultura, Daniele Vimini, “la ripresa del progetto su Pesaro era proprio uno degli obiettivi per il profilo della nostra candidatura Unesco; è una formula che ricalca, in parte, alcune giornate già realizzate da Amat e Comune, che portano a vivere il centro storico attraverso luoghi simbolo. I quali verranno restituiti ai cittadini, in tutta la loro bellezza”.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito, tranne il concerto a Rocca Costanza, per il quale è previsto un biglietto di €15 (10 ridotto). Informazioni e vendita: biglietteria Tipico.tips 0721 34121 e biglietterie circuito AMAT 071 2072439. Oppure, biglietteria a Rocca Costanza 334 3193717, disponibile il giorno del concerto, da un’ora prima dell’inizio.