Forlì, 30 aprile 2017 - La vera sfida di queste primarie tra Renzi, Orlando ed Emiliano si giocava tutta sull’affluenza. E se a livello nazionale il numero dei votanti ha superato di gran lunga le aspettative dell’ex segretario, a livello locale il risultato, seppur prevedibile, segna un’inversione di rotta col passato. A urne chiuse nei 41 seggi del Forlivese i votanti sono stati 9.643. Un crollo di oltre 10mila elettori, meno della metà rispetto ai 19.721 del 2013, l’anno in cui Matteo sbaragliò gli avversari Cuperlo e Civati con il 77% dei voti.

Affluenza a parte, la vittoria dell’ex premier è stata, ancora una volta, netta: Renzi ha stravinto con l’80,19% (7.697 voti), contro il 16,31% del ministro della Giustizia (1.565) e il 3,5% (336) del governatore pugliese Emiliano.

Leggio qui i dati delle altre città emiliano-romagnole e il complessivo regionale.