Campionato di giornalismo al Carlton
Campionato di giornalismo al Carlton

Bologna, 26 gennaio 2021 - Tocca a loro, ai cronisti in classe. Il ’Campionato di giornalismo’ riparte. Ricomincia il viaggio, con i ragazzi al centro: anche quest’anno – la prima uscita è in calendario giovedì – il Resto del Carlino propone l’iniziativa nata nel 2002 e rivolta agli studenti delle scuole secondarie di primo grado e delle primarie (classi terze, quarte e quinte) di Emilia-Romagna, Marche e Rovigo. Si tratta di un percorso formativo che si sviluppa durante l’anno scolastico, finalizzato ad avvicinare le nuove generazioni alla lettura del quotidiano, a stimolare l’interesse dei ragazzi sui temi di attualità e a far sperimentare agli studenti le diverse fasi della realizzazione di un articolo. Cronisti in classe, dunque. Con il supporto dei docenti che accompagneranno i loro allievi in un percorso fatto di conoscenza, di approfondimento e di confronto con i temi di attualità.

Il saluto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella  Una palestra per il libero confronto

L’idea del progetto è quella di creare una sinergia tra le istituzioni scolastiche e la testata: gli studenti diventano protagonisti di una stimolante fase di apprendimento attraverso la lettura e la scrittura, mentre gli insegnanti sperimentano nuovi percorsi didattici interdisciplinari. Ma come funziona il ’Campionato di giornalismo’? Le classi iscritte vengono invitate a realizzare una pagina del giornale – un articolo completo di immagini e titoli – che verrà pubblicata sia sulla versione cartacea del quotidiano, sia online sul sito dedicato.

Alcuni dei temi trattati saranno l’anno dantesco, la sostenibilità e l’alimentazione, più altri argomenti che saranno scelti insieme da studenti e insegnanti: nella passata edizione, i cronisti in classe hanno realizzato approfondimenti anche su tematiche complesse che vanno dalla criminalità organizzata ai cambiamenti climatici. I ‘redattori in erba’ potranno spaziare dal bullismo alla legalità, dall’immigrazione al degrado urbano, dalle eccellenze del territorio all’importanza della ricerca scientifica, dall’economia locale allo stesso mondo dell’informazione che si apprestano a conoscere meglio attraverso l’iniziativa. È così che i ragazzi, assistiti dai docenti-tutor, studiano da giornalisti.

Ed è così che il ’Campionato di giornalismo’ mira a raggiungere gli obiettivi per cui è stato ideato: avvicinare gli studenti alla lettura del quotidiano attraverso una competizione coinvolgente, dando a ognuno di loro la possibilità di cimentarsi con la realizzazione di un articolo, fornire ai docenti l’occasione per stimolare il dibattito sui temi di attualità grazie alle copie omaggio del quotidiano fornite alle classi ogni settimana, ma anche favorire la conoscenza del territorio e arricchire la capacità espressiva in un contesto extrascolastico. Anche perché il quotidiano è e resta lo strumento decisivo per approfondire e per interpretare i fatti: il Campionato di giornalismo – che nell’anno scolastico 2018/2019 ha coinvolto oltre 200 scuole, 300 classi e 8mila studenti di Emilia Romagna, Marche e Rovigo – è lo strumento migliore per conoscerlo e imparare a utilizzarlo come mezzo di analisi.

Alla fine dell’anno scolastico, una giuria composta da giornalisti e partner indicherà gli articoli più meritevoli che verranno premiati in occasione di un evento dedicato (compatibilmente con le restrizioni legate alla pandemia). Un riconoscimento per i migliori cronisti in classe coinvolti dalle edizioni locali del quotidiano: Bologna, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Imola, Cesena, Forlì, Ravenna, Rimini, Pesaro, Ancona, Ascoli, Macerata, Fermo e Rovigo.