Quotidiano Nazionale logo
3 apr 2022

La voglia di libertà dopo il carcere in ’La Soglia’ di Buffadini e Fantini

Al Teatro Testori sarà in scena oggi alle 18 lo spettacolo ‘La Soglia’ presentato dalla compagnia Grandi Manovre ed interpretato dalle attrici Beatrice Buffadini e Francesca Fantini (nella foto) con elaborazione e regia di Loretta Giovannetti. Musiche originali di Renato Billi. Il testo è stato scritto dal drammaturgo francese Michel Azama e tradotto appositamente per Grandi Manovre, dall’Università Traduttori e Interpreti del Campus di Forlì ed è ambientato "in un luogo senza tempo – spiega la regista – perché il carcere smembra le giornate e le anime. E’ uno strano viaggio tra più mondi, con risvegli sudati e rabbiosi, dolore malcelato, inaspettate e graffianti tenerezze, ribellioni incoscienti come un urlo senza voce".

Lo spettacolo racconta la storia vera di una Donna (la Liberante) che sta per uscire dopo 16 anni di prigione e cerca di riprendere in mano la sua vita, i suoi ricordi, gli incontri, ma, soprattutto, sente fortemente il bisogno di contatto umano per sopravvivere a tutte le vicende e alle persone incontrate nel suo viaggio rinchiuso tra quattro mura. E’ una grande e desiderata ricerca di libertà in una vertigine straordinaria, violenta e dolorosa. Il testo è stato trasformato da un lungo monologo in un dialogo a due per la potenza del tema in cui tutto parla, dai colori alle luci, dai pochi oggetti scenici della cella ai movimenti.

Il percorso dello spettacolo è particolarmente caro alla regista forlivese Loretta Giovanetti che ha lavorato tanti anni in carcere. Lo spettacolo ha partecipato ai Festival teatrali Nazionali Sele d’Oro di Oliveto Citra, Caro Teatro di Civitanova Marche e Xs di Salerno. Biglietti: Intero 12 euro, ridotto 10 euro. Info e prenotazioni al 348.9326539. Rosanna Ricci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?