Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 lug 2022
marco lombardi
Sport
20 lug 2022

Forlì, ecco Maini e Fusco. E rientra Sedioli

Si va componendo la ‘scacchiera’ di mister Graffiedi: dopo l’acquisto del bomber Tascini, ieri l’annuncio dell’arrivo di tre difensori

20 lug 2022
marco lombardi
Sport
In arrivo entrambi dalla Lombardia, qui sopra Adriano Fusco, vent’anni a dicembre, ex Sangiuliano City, e a sinistra Marco Maini, 27 anni, reduce da una stagione all’Alcione
In arrivo entrambi dalla Lombardia, qui sopra Adriano Fusco, vent’anni a dicembre, ex Sangiuliano City, e a sinistra Marco Maini, 27 anni, reduce da una stagione all’Alcione
In arrivo entrambi dalla Lombardia, qui sopra Adriano Fusco, vent’anni a dicembre, ex Sangiuliano City, e a sinistra Marco Maini, 27 anni, reduce da una stagione all’Alcione
In arrivo entrambi dalla Lombardia, qui sopra Adriano Fusco, vent’anni a dicembre, ex Sangiuliano City, e a sinistra Marco Maini, 27 anni, reduce da una stagione all’Alcione
In arrivo entrambi dalla Lombardia, qui sopra Adriano Fusco, vent’anni a dicembre, ex Sangiuliano City, e a sinistra Marco Maini, 27 anni, reduce da una stagione all’Alcione
In arrivo entrambi dalla Lombardia, qui sopra Adriano Fusco, vent’anni a dicembre, ex Sangiuliano City, e a sinistra Marco Maini, 27 anni, reduce da una stagione all’Alcione

di Marco Lombardi

Raffica di annunci in casa Forlì. Risolto il quiz punta centrale lunedì, l’artiglieria biancorossa continua a sparare all’impazzata e ridisegna il volto della difesa. Ma procediamo con ordine. Sfumato il sogno di una notte di mezza estate, quel Giovanni Ricciardo re delle promozioni dalla D alla C – il Forlì ci ha ragionato sopra, poi ha fatto due conti e abbandonato il tavolo dei negoziati –, la scelta del diesse Cangini per il post Pera è caduta su Alessandro Tascini, reduce da 19 presenze impreziosite da ben 15 gol con la Pianese, dopo essere rimasto a bocca asciutta per tutta la prima parte della passata stagione quando vestiva la maglia del Follonica Gavorrano.

L’ingaggio del centravanti di Todi, sommato a quelli di Loris Caprioni e Diego Vita (intesa totale, manca solo la firma), completa il tridente offensivo dei galletti, di cui non farà parte, invece, Loris Tortori, pronto a migrare alla volta di San Benedetto del Tronto.

Nel frattempo il registro di Mattia Graffiedi annota rinforzi nelle retrovie. C’è la stretta di mano (e la fumata biancorossa), infatti, con Marco Maini e Adriano Fusco. Ventisettenne scuola Bologna – può fregiarsi di 3 convocazioni con le nazionali azzurre Under 17 e 18 rispettivamente guidate dai tecnici federali Daniele Zoratto e Alberico ‘Chicco’ Evani –, Maini è un centrale difensivo col vizietto del gol: ne ha siglati 5 in 32 presenze nell’ultima stagione, vissuta da protagonista con gli orange dell’Alcione Milano. Buon conoscitore della serie D, già calcata in precedenza con le maglie di Mezzolara e Santarcangelo, ha praticato anche i campi del piano di sopra (Ancona, Lucchese, Gubbio) e avrà il compito di non far rimpiangere Enrico Pezzi.

Per rafforzare ulteriormente la ‘muraglia’ forlivese – così è stata decantata sui canali social biancorossi –, ecco anche Adriano Fusco, terzino sinistro classe 2002 prodotto della cantera dello Spezia. L’album dell’ex aquilotto contempla due campionati di quarta serie: il debutto tra i grandi ad Arzachena (stagione 2020-21), dove racimola appena 6 gettoni; nell’ultima annata, poi, con l’avvento di Marco Nappi in panchina, non trova spazio, così a gennaio lascia la Costa Smeralda e fa rientro nel continente. Firma con il Sangiuliano City, club dell’hinterland milanese, e ivi trova terreno fertile per imporsi all’attenzione generale, contribuendo alla storica promozione di Pascali e compagni in serie C. Ora Fusco cerca conferme (e la definitiva consacrazione) a Forlì.

Chiude il tris di annunci di ieri Davide Sedioli, tornato all’ovile dal proficuo prestito alla Sammaurese (31 apparizioni condite da 1 gol). Rafforzate le proprie consapevolezze, l’aerodinamico difensore centrale, forlivese doc, si candida a recitare un ruolo da comprimario nello scacchiere dell’uomo di Cesenatico.

Adesso, però, è cominciato il casting della leva calcistica della classe 2004; sotto la lente d’ingrandimento di Sandro Cangini c’è una sfilza di profili: servono almeno tre rinforzi, di cui un terzino destro. Il diesse riccionese si muove con grande zelo e altrettanta cautela: vietato sbagliare.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?