Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
9 apr 2022

Altra spaccata in banca: la seconda in 24 ore

Dopo il colpo di giovedì a Civitella, ieri notte una gang ha preso di mira la filiale Intesa San Paolo di Capocolle di Bertinoro

9 apr 2022

Non si placa l’operosità criminale dei rollercasher. Che dopo aver svaligiato la cassa della filiale Intesa San Paolo di Civitella – giovedì – ieri, sempre di notte, hanno depredato l’agenzia dello stesso istituto di credito, a Capocolle. Colpo in fotocopia, nel giro di 24 ore. Il bottino risulta, stavolta, sui 20mila euro (contro i 30mila del raid civitellese).

L’allarme anche in questa occasione trilla nel cuore delle tenebre, verso le tre e mezza. I banditi sbarcano sul piazzale – piuttosto ampio – della banca, che si affaccia sulla via Emilia, poco dopo il territorio di Panighina, e il rituale subito si reitera. Come testimoniano le immagini della videosorveglianza, la cricca sbalza dall’abitacolo dell’auto fortificata di mazze e spranghe; la corsa è spedita verso l’ingresso. I muscoli dei ladri azionano con rapidità e veemenza gli attrezzi da scasso, che s’abbattono inesorabili sulla vetrata; dopo meno di un minuto il varco s’arrende frantumandosi in una distesa di coriandoli di cristallo. I malviventi, come al solito, sanno dove colpire: il fatidico roller cash, ossia l’apparato di sicurezza che stiva le banconote per l’attività di sportello; che viene estirpato dal suo dispositivo e poi trafugato. Quindi, la corsa a ritroso, con la solita colonna sonora dell’allarme, che però i banditi ignorano bellamente. Visto che in pochi secondi si rituffano in macchina, sgommano e scompaiono dagli schermi.

I carabinieri arrivano poco dopo. Ma sul posto restano la porta abbattuta e un cumulo di vetri rotti. A seguire approdano a Capocolle anche i referenti della banca. Le immagini del blitz sono chiare per stabilire la dinamica, ma non servono a dare un volto ai malviventi, tutti col viso travisato da berretti, cappucci e mascherine. La discesa furiosa dei rollerchaser – due colpi di fila, dopo che per anni da queste parti raid del genere non se n’erano mai visti – inquieta non poco gli inquirenti, che stavano ancora assimilando e vagliando la spaccata di Civitella. Adesso il lavoro diventa doppio. Ma potrebbero diventare doppi anche eventuali piste e indizi.

ma. bur.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?