Un coltello (foto archivio)
Un coltello (foto archivio)

Un cittadino rumeno 27enne, residente a Forlì, è stato denunciato perché protagonista di un episodio avvenuto lunedì in centro. Gli agenti a bordo di una Volante, mentre transitavano in via Giorgio Regnoli, hanno notato due persone che discutevano all’esterno di un supermercato, una delle quali con abbigliamento da commessa. La discussione era nata per il fatto che l’uomo era stato sorpreso all’interno del supermercato dopo avere nascosto sotto il giubbotto una bottiglia di vino ed una di passata di pomodoro, per un valore di circa 7 euro.

Prima ancora che passasse dalle casse una commessa lo ha affrontato (l’uomo ha precedenti per taccheggio), intimandogli di riconsegnare la merce e di allontanarsi. In un primo momento il 27enne ha obbedito, poi, una volta fuori dal supermercato, ha iniziato a discutere con la commessa, e a quel punto sono intervenuti gli agenti. I poliziotti non hanno potuto contestargli il furto, perché riscontrabile solo successivamente al passaggio dalle casse. Il 27enne, ubriaco, è stato perquisito e fatto salire in auto; addosso aveva un piccolo coltello multiuso. Per questo è stato denunciato per porto di arnesi atti ad offendere. Il rumeno è stato multato di 102 euro per ubriachezza manifesta in luogo pubblico e di 400 euro per la violazione delle disposizioni di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19, poiché, spiega la polizia, “la sua presenza in quel luogo non era supportata da alcuna valida motivazione”.