Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

Forlì, Musetti in semifinale E con lui altri due italiani

Via libera al toscano dopo due set per l’infortunio dell’argentino Cerundolo. Oggi sfiderà il sorprendente Gigante. E avanza Passaro, super contro Bonadio

4 giu 2022
ugo bentivogli
Sport
Lorenzo Musetti in campo ieri sera: Il rivale ha dovuto lasciare sul 6-7, 6-1 (Frasca)
Lorenzo Musetti in campo ieri sera: Il rivale ha dovuto lasciare sul 6-7, 6-1 (Frasca)
Lorenzo Musetti in campo ieri sera: Il rivale ha dovuto lasciare sul 6-7, 6-1 (Frasca)
Lorenzo Musetti in campo ieri sera: Il rivale ha dovuto lasciare sul 6-7, 6-1 (Frasca)
Lorenzo Musetti in campo ieri sera: Il rivale ha dovuto lasciare sul 6-7, 6-1 (Frasca)
Lorenzo Musetti in campo ieri sera: Il rivale ha dovuto lasciare sul 6-7, 6-1 (Frasca)

di Ugo Bentivogli

Arriva in semifinale il grande favorito dell’Atp Challenger 125 del Tc Villa Carpena di Forlì. Ma che sudore sotto i riflettori nei quarti di finale per Lorenzo Musetti, che pure gioca bene contro l’argentino (di Buenos Aires) Juan Manuel Cherundolo, numero 129 al mondo ma già arrivato anche alla 79ª posizione. Il sudamericano è costretto al ritiro sul punteggio di un set pari (6-7, 6-1) per un malanno alla gamba destra a causa del quale aveva già dovuto chiedere un medical time out sul 6-5 del primo set.

Un primo parziale intensissimo ed emozionante: Musetti e Cerundolo, rispettivamente classe 2002 e 2001, sono al primo confronto diretto: perfetta parità sino al 3-3, poi il toscano subisce il doppio break, ma a sua volta ricambia l’avversario in egual misura per poi volare 6-5 dopo aver annullato un set point sul 5-4. Si va dunque al tiebreak: nessuno prende il sopravvento ma Musetti ha un set point sul punteggio di 9-8: Cerundolo annulla di diritto; quindi smorzata e passante valgono il 10-9 per l’argentino, che si impone 11-9 con un gran diritto ad uscire.

Il secondo parziale è un monologo di Musetti: Cerundolo prova a giocare da fermo, ma è troppo dolorante e dopo aver ceduto 6-1 decide di alzare bandiera bianca e dare via libera a Musetti, che oggi quindi giocherà la semifinale: lo farà con Matteo Gigante. Prosegue infatti la meravigliosa favola del qualificato mancino, romano numero 503 Atp, di nuovo superlativo sui campi in terra rossa del circolo forlivese.

Gigante si toglie lo sfizio di travolgere 6-2, 6-3 l’argentino Tomas Martin Etcheverry, terza testa di serie del seeding e, soprattutto, numero 88 del mondo. Per il giovane laziale si tratta della quinta vittoria consecutiva in questo torneo e tutte contro pronostico.

Nella parte bassa del tabellone, invece, approdano in semifinale l’italiano Francesco Passaro, anche lui proveniente dalle qualificazioni e altrettanto sorprendente, e lo spagnolo Jaume Munar. L’azzurro vince da sfavorito (369 contro 244) il derby tutto nostrano con Riccardo Bonadio, forte anche di 7 anni in più di esperienza. Eppure alla fine la spunta Passaro che si impone 6-4, 6-1 in una partita nettamente dominata. E dire che si tratta della prima vittoria del perugino negli scontri diretti, capace di imporsi dopo tre sconfitte consecutive, tutte sulla terra rossa. Francesco Passaro in semifinale oggi se la vedrà quindi con lo spagnolo Jaume Munar, forte del suo 87º posto mondiale e seconda testa di serie a Forlì. Munar è bravo a eliminare facilmente (6-2, 6-2) il nipponico, nato negli Stati Uniti, Taro Daniel, numero 114 al mondo.

Le semifinali di oggi verranno seguite anche in diretta da Sky a partire dalle ore 17. Il programma ufficiale, comunque, per questa settima giornata di torneo, prevede alle 14,30 la finale del doppio tra la coppia testa di serie numero 1 Barrientos e Reyes-Varela, e la numero 3, ovvero il duo tutto francese Doumbia-Reboul. Non prima delle 17 scenderanno in campo Passaro e Munar, a seguire Musetti-Gigante.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?