Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

"La piscina? Per riempirla ho ordinato l’acqua a Forlì"

Tredozio, a parlare è la titolare Maria Grazia Gamberi: "Dopo cinque o sei ore cala la pressione e tutte le case del paese rimangono senza acqua"

10 giu 2022
quinto cappelli
Cronaca

di Quinto Cappelli

"Per poter riempire la piscina comunale e di conseguenze riaprirla, ho dovuto ordinare una cisterna d’acqua a una ditta di Forlì". A raccontare l’episodio è Maria Grazia Gamberi, che gestisce la piscina comunale di Tredozio da 12 anni "e il problema esiste da tempo". Aggiunge la titolare Gamberi: "Se apro l’acqua per riempire la piscina all’inizio della stagione, dopo 5-6 ore cala la pressione e nelle tubature del paese non arriva l’acqua in tutte le case". A Tredozio l’acqua pubblica è fornita da Hera ed ha come gestore Romagna Acque.

Racconta ancora la titolare: "Non riuscendo a riempire la piscina, nei giorni scorsi ho dovuto ordinare una cisterna d’acqua da una ditta di Forlì, che è venuta a portarmela giovedì mattina". Per tentare di risolvere il problema Maria Grazia Gamberi ha telefonato anche in Comune, a Hera e a Romagna Acque. E la risposta? "Hera mi dice che è responsabile Romagna Acque e Romagna Acque addossa la responsabilità a Hera. E io resto in braghe di tela. Mica posso riempire la piscina di Sangiovese".

La piscina è sì comunale, ma la gestione è privata. Risponde infatti la prima cittadina Simona Vietina: "Hera mi ha chiesto di sollecitare i titolari della piscina per controllare se eventualmente ci fossero guasti o perdite. Sempre Hera mi ha spiegato che, se avesse ricevuto un congruo avviso per tempo, sarebbe stata in grado di potenziare l’erogazione di un maggiore flusso". La titolare Gamberi assicura: "Io ho avvisato in tempo, ma sta di fatto che l’acqua non arrivava e per riempire la piscina ho dovuto far arrivare l’acqua da Forlì".

La piscina apre oggi con orario 9-19 (in luglio e agosto anche si sera), con ingresso da 5 a 8 euro, in base alle varie proposte. La piscina comunale è inserita nel Centro turistico sportivo ‘Le Volte’, che dà lavoro a sette dipendenti. Il Centro ‘Le Volte’, diretto da Maria Grazia Gamberi, è un vero e proprio villaggio a 500 metri dal paese con: piscina profonda fino a 1,60 metri; Ostello della Gioventù con 40 posti letto, in camere da 2 a 6 posti, camping con 70 piazzole per roulotte e casine di legno, palasport polifunzionale, campo sportivo polivalente, area attrezzata per camper, due cucine e due sale ristorante (info: telefonare a 0546.943161 e 335.5611595).

Oltre che godersi la piscina, qui si possono praticare diversi sport e questa può essere la base per le escursioni nell’Appennino e nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Commenta la direttrice Gamberi: "La caratteristica del complesso sportivo è data da tranquillità, immersione nella natura, divertimento ‘lento’ e tante possibilità di escursione nell’ambiente circostante".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?