Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Centri estivi, aperte le domande

I gestori di centri estivi hanno tempo fino a lunedì per presentare domanda di accreditamento al Comune di Forlimpopoli e aderire così al ‘Progetto conciliazione vita-lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di centri estivi’ promosso dalla Regione Emilia Romagna per l’estate 2022. Per presentare domanda, oltre ad attivare la Scia (necessaria da quest’anno) e a fornire tutta la documentazione richiesta dalle linee guida, i gestori privati di centri estivi interessati devono rispondere a una serie di requisiti in aggiunta a quelli già previsti dalla Regione.

Tra questi: avere una sede operativa all’interno del Comune di Forlimpopoli, avere finalità di tipo educativo, socioculturale, ricreativo sportivo a favore di minori indicate anche nello statuto, essere in possesso di un’adeguata esperienza nella gestione di centri estivi. Inoltre, per essere accreditati, i centri estivi devono garantire l’accoglienza di tutti i bambini e ragazzi richiedenti senza discriminazioni, fino a esaurimento dei posti disponibili e per i bambini e i ragazzi disabili dovranno attivare l’accoglienza in accordo con il Comune per prevedere le appropriate modalità di intervento e di sostegno.

Da un punto di vista operativo, l’attività del centro estivo deve protrarsi per almeno 4 settimane e coinvolgere almeno 20 bambini o ragazzi, stando attenti anche ai giovani frequentatori con diete particolari. Il Comune poi pubblicherà sul proprio sito l’elenco dei centri estivi accreditati per dare la possibilità alle famiglie, in caso di iscrizione a questi, di richiedere il voucher per la frequenza facendo apposita domanda.

Matteo Bondi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?