Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

"Aiutiamo giovani e anziani, hanno sofferto la pandemia"

La Fondazione stanzia 840mila euro con due bandi: finanzieranno doposcuola, centri estivi e attività per la terza età, fino al 75% del costo totale. Duemila persone già ne hanno usufruito

Un impegno complessivo di 840mila euro per due bandi diversi, ma complementari, proposti dalla Fondazione Cassa dei Risparmi: si tratta di ‘Territori di comunità’, pensato per il sostegno ai giovani in fascia 6-17, e di ‘Overall’, che mira a individuare progetti per gli anziani. "Sono progetti tra loro vicini – sottolinea il presidente della Fondazione Maurizio Gardini –, in quanto entrambi evidenziano le connessioni della Fondazione con il terzo settore e con l’affiancamento alle diverse fragilità".

A spiegare meglio gli obiettivi dei due bandi è il segretario generale della Fondazione, Andrea Severi: "‘Territori di comunità’ ha una storia lunga 15 anni e oggi è ancora più cruciale, in quanto i giovani hanno particolarmente sofferto durante la pandemia e hanno forte bisogno di iniziative aggregative che aiutino loro a superare questo momento di forte stress. Metteremo in campo 500mila euro per il biennio 2022-23 che serviranno essenzialmente a permettere la prosecuzione di doposcuola e centri estivi. Sosteniamo un cofinanziamento fino al 40% che può arrivare al 75% in caso di piccole realtà che fatichino a coprire il resto delle spese".

Overall, invece, prevede lo stanziamento di 340mila euro per iniziative dedicate agli over 65: "Anche in questo caso – sottolinea Severi – pensiamo a iniziative che favoriscano l’aggregazione e interventi finalizzati all’invecchiamento attivo. Il finanziamento arriverà fino al 60% del totale, ma, anche in questo caso, potrà raggiungere il 75% in casi di particolare necessità". Per il coordinamento delle attività sono state istituite due speciali cabine di regia che promuovono attività di supporto e formazione per tutta la rete di progetti che verranno finanziati, potenziando il coinvolgimento di enti pubblici, ma anche di attori diversi, quali le famiglie, le scuole e le parrocchie.

Qualche numero delle passate edizioni: con Overall si è riusciti a rispondere in due anni alle esigenze di 300 anziani, supportando anche circa 65 caregiver familiari in 9 diversi quartieri della città. Con Territori di comunità, invece, si sono formate 11 diverse reti, non solo a Forlì, ma in tutto il comprensorio e si sono raggiunti, in diversi periodi dell’anno, tra i 900 e i 1.700 ragazzi tra i 6 e i 17 anni, coinvolgendo i più grandi in attività di sostegno ai più piccoli, in un vero e proprio circolo virtuoso.

"La Fondazione – interviene Maurizia Squarzi, membro del cda e particolarmente impegnata nel terzo settore in quanto presidente della coop Cavarei – ha voluto dare ascolto a chi ha le mani in pasta con l’obiettivo di insistere sul territorio in maniera strutturata, sostenendo progetti innovativi per anziani e giovani. Va detto che questo è un territorio particolare, con un ricchissimo patrimonio relazionale e una grande capacità di lavorare in rete. In questo contesto, questi due bandi ci danno la giusta spinta per continuare a lavorare insieme". Sarà possibile fare domanda per il bando fino al prossimo 10 giugno. Tutte le informazioni su www.fondazionecariforli.it.

Sofia Nardi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?