Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Meldola, salvezza a un passo Fratta, la corsa invece è in salita

Ultime tre giornate: già retrocesso in Prima il Castrocaro, restano in bilico i bertinoresi, oggi a Solarolo

franco pardolesi
Sport

di Franco Pardolesi

Una salvezza da blindare, per il Meldola, e da conquistare per il Fratta Terme. Il girone E del campionato di Promozione s’accinge a vivere le ultime tre giornate. Mentre in vetta Comacchiese, con 49 punti, e Reno Sant’Alberto (48) si giocheranno allo sprint il salto in Eccellenza, sul fondo della classifica divampa la battaglia per mantenere la categoria anche per la stagione 2022-23. Citando subito il già spacciatissimo Castrocaro, tristemente ultimo con soli tre punti, le altre due squadre forlivesi Meldola e Fratta Terme, al secondo anno consecutivo in Promozione, devono ancora mettersi al sicuro partendo però, come già accennato, da posizioni diverse. Da ricordare che a

far compagnia ai termali nella discesa in Prima Categoria saranno altre due squadre. Ma vediamo la situazione.

Il Meldola dell’allenatore Luca Ghetti, vero e proprio tuttofare della società giallorossa da lui rifondata da qualche anno, si trova in nona posizione con 30 punti, con cinque squadre alle spalle e domenica scorsa è stata protagonista del ‘colpaccio’ superando 1-0 la capolista Comacchiese battuta tra le mura amiche dei bidentini grazie alla rete messa a segno da Riccardo Cattani nel primo tempo. Anche se non lo è ancora matematicamente, per il Meldola adesso la salvezza è comunque a portata di piede. Negli ultimi tre match sarà sufficiente mantenere almeno otto punti di vantaggio per evitare i playout sul Bagnacavallo, attualmente in penultima posizione a 14 lunghezze dagli stessi giallorossi, ai quali sarà sufficiente incamerare tre punti nei prossimi tre impegni che li vedranno opposti al Faenza, oggi in trasferta, e a seguire in casa con lo Sparta Castelbolognese, e infine con il Castrocaro in un abbordabile derby in trasferta nell’ultimo turno.

Diversa la situazione del Fratta Terme, che domenica scorsa è stato battuto di misura (1-0) nella trasferta sul campo ravennate del Reno. A tre tappe dalla conclusione la classifica vede i biancoverdi terz’ultimi: Sparta Castelbolognese 29; Riolo Terme 26; Fratta Terme 22; Bagnacavallo 16; Castrocaro Terme 3. Se la regular season fosse terminata ieri, il Bagnacavallo sarebbe condannato, avendo più di sette punti di distacco dallo Sparta, mentre il Fratta Terme si giocherebbe le chance di salvezza in uno spareggio tra squadre termali, senza ’prigionieri’, col Riolo. attualmente quattro punti sopra i biancoverdi bertinoresi.

La squadra allenata da mister Roberto Biserni, che ha sostituito in corsa Thomas Zagnoli, nelle ultime tre partite cercherà di incamerare il massimo partendo dalla gara in trasferta di oggi prossima sul terreno di gioco del Solarolo, alla quale faranno seguito l’impegno casalingo con l’attuale capolista Comacchiese e la trasferta allo stadio dei Pini di Milano Marittima col Cervia del ‘Poeta’ Enrico Buonocore. Un calendario non semplice, da affrontare col massimo impegno per centrare la salvezza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?