Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Castrocaro, parte la tre giorni dedicata alla Madonna dei Fiori Alle 17 i rintocchi del Campanone

Si aprono oggi a Castrocaro i tre giorni di festa dedicati alla Madonna dei Fiori. Un culto che ha origini antichissime: la devozione verso la Beata Vergine viene fatta risalire infatti alla metà del Quattrocento ma solo nel 1632, tuttavia, venne istituzionalizzata attraverso un solenne voto del Consiglio Comunale, ringraziamento per lo scampato pericolo dalla peste. Nei secoli a seguire i termali innalzarono preghiere e suppliche per ogni pubblica necessità. In epoca moderna, nel 1956, fu la nomina di monsignor Adalberto Mambelli ad arciprete di Castrocaro a conferire nuova linfa alla festa, sviluppando le celebrazioni su tre giorni, dal sabato al lunedì. Oggi la comunità parrocchiale si appella alla Vergine attraverso il pubblico scoprimento solo in favore di persone che versino in pericolo di vita.

Questo pomeriggio alle 17 è prevista la fiorita dei bambini, un’ora più tardi i solenni rintocchi del Campanone, azionato manualmente, daranno il via ufficiale alla festa: un rito che va in scena solo cinque volte l’anno, in occasione delle principali festività civili e religiose e fa palpitare il cuore ai castrocaresi doc, commossi a ogni potente rintocco della campana più pesante dell’Emilia-Romagna, da sempre simbolo del paese. Alle 18 è prevista anche la celebrazione della santa Messa, in programma anche domattina alle 8 e alle 11 in forma solenne. Alle 16 la recita dei vespri e la processione presiedute da S.E. Monsignor Lino Pizzi, vescovo emerito di Forlì Bertinoro. Dopo due anni di stop a causa della pandemia, la Vergine sarà portata nuovamente in corteo lungo le strade cittadine (nelle vie Garibaldi, abate Mini, Flavio Biondo e Matteotti).

L’agenda liturgica contempla lunedì mattina la santa Messa per i vivi e i defunti iscritti alla compagnia della Madonna e, alle 20.30, il Santo rosario, le litanie e la reposizione dell’immagine nella cappella della chiesa dei ss. Nicolò e Francesco. Come da tradizione, nel teatrino parrocchiale saranno distribuiti i garofani benedetti. Sul versante ‘pagano’, si segnala la presenza delle giostre e del mercato straordinario in via Cantarelli. Castrumcari organizza un’escursione guidata con degustazione alla cantina Marta Valpiani (22 euro). Per info tel. 0543.769541 info@castrocarotermeterradel sole.travel.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?