Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Ma in tribunale resta l’obbligo: non si entra senza

Ieri gli utenti potevano passare solo col dispositivo facciale: "C’è un ordine interno"

ll ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, in una circolare indirizzata a vari presidi pubblici della nazione, ha messo punti, puntini e virgole sull’utilizzo della mascherina nell’era postcovidiana, ufficialmente scoccata domenica primo maggio. In sostanza, la mascherina resta obbligatoria in "determinati luoghi al chiuso", dagli ospedali al cinema, e "raccomandata" in tutti gli altri.

Raccomandata, che vuol dire? Comunque sia, "non è più d’obbligo" (Brunetta). I pubblici dipendenti continuano ad indossarla, dietro "raccomandazione dei dirigenti". E gli utenti? L’effetto ginepraio pare assicurato, grazie anche alla circolazione delle circolari. Ieri in tribunale i vigilantes non facevano entrare nessuno, senza maschera. Motivo? "C’è una circolare interna". Davvero? Nel luogo della legge non si sa più che legge pigliare?

ma. bur.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?