Patrizia Carpi con il leghista Jacopo Morrone alla festa delle pesche
Patrizia Carpi con il leghista Jacopo Morrone alla festa delle pesche

Forlì, 28 dicembre 2019 - Si chiude oggi il tempo per le candidature alle prossime elezioni regionali (si vota il 26 gennaio). Il quadro però è chiaro. Ecco i nomi dei candidati:

Centrosinistra

A sostegno del presidente uscente Stefano Bonaccini c’è il Pd, che nella circoscrizione di Forlì-Cesena ha ricandidato il consigliere regionale Paolo Zoffoli, l’ex assessore Sara Samorì, l’assessore di Modigliana Rosa Grasso, l’ex presidente della Provincia Massimo Bulbi e un altro consigliere regionale uscente, la cesenate Lia Montalti.

Linda Maggiori, Alessandro Ronchi, Sara Londrillo, Maurizio Pascucci, Giuseppe Tolo: sono questi i nomi dei cinque candidati di Europa Verde, che sostiene Bonaccini. Ronchi è stato consigliere comunale a Forlì e lavora come project manager all’Inps. Sara Londrillo è assessore alla cultura a Bertinoro e dipendente in aspettativa dell’Ateneo di Bologna; Maggiori, scrittrice e blogger faentina, è impegnata da tempo nella difesa dell’ambiente; Tolo, dovadolese residente a Forlì, è art director della forlivese Casa Walden Comunicazione e dirigente Slow Food; Maurizio Pascucci, cesenate, lavora per la struttura oceanografica Daphne.

Coraggiosa è l’ala sinistra della coalizione: in corsa Lodovico ’Vico’ Zanetti, pubblicitario, presidente Anpi Forlì, già consigliere comunale. Si candida poi la 32enne forlivese Beatrice Spallaccia, attivista per i diritti delle donne e Lgbtq+: è docente a contratto di Diversity Management e assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Interpreti e Traduttori. Ha deciso di candidarsi Cecilia Alagna, nata in Brasile nel 1984. In corsa infine Gaetano Gerbino, consigliere comunale a Cesena e Ignazio Palazzi, medico e assessore a Mercato Saraceno.

C’è anche una lista civica, Bonaccini presidente, che vede candidata il sindaco di Galeata Elisa Deo e il cesenate Claudio Vicini, primario di Otorinolaringoiatria a Forlì. Deo fa riferimento a ‘Italia in Comune’, il movimento del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, mentre Vicini è l’uomo dei renziani di Italia Viva.

Volt candida (sarà capolista) Francesco Marino, forlivese di 32 anni, che lavora come project manager nel settore privato e svolge volontariato per varie associazioni. Con lui Anna Pagliari, Luca Conficconi, Emanuela Serri e Marcello Saltarelli. Con Bonaccini c'è anche la lista +Europa, sostenuta a livello locale anche da Pri e Psi: i candidati sono Monica Rossi (Pri), Maria Spinelli detta Edera (Pri), Elena Buratti (+Europa), Edoardo Maria Pedrelli (Psi) e Paolo Severi (Pri). 

Centrodestra

Il candidato presidente è la leghista Lucia Borgonzoni. Proprio ieri la Lega ha ufficializzato i suoi nomi: Massimiliano Pompignoli, Andrea Cintorino, l’avvocato cesenate Enrico Sirotti Gaudenzi, i consiglieri comunali Ombretta Farneti e Nicola Ravagli, rispettivamente di Mercato Saraceno e San Mauro Pascoli. Pompignoli è consigliere uscente e avrebbe, in caso di vittoria di Borgonzoni, chance di assessorato.

Progetto Emilia Romagna - Rete Civica – Borgonzoni Presidente candida in provincia Lina Amormino (consigliere comunale a Cesenatico), Andrea Rossi (già candidato sindaco a Cesena), Vinicio Pala (presidente della lista civica Forlì Cambia) e Silvia Samorì, consigliere comunale a Tredozio. Infine c’è Patrizia Carpi, membro del cda di Livia Tellus, presidente delle donne di Confartigianato e organizzatrice della sagra ‘Pesche in festa’ di San Martino in Villafranca. Oltre a questa, c'è un'altra lista civica composta da under 35: si chiama Giovani per l'ambiente e nel collegio di Forlì-Cesena candida Davide Pizzigati (20 anni), Elia Fiorini (31), Valentina Rabiti (30), Nicole Santi (23) e Francesco Cembali (18). 

Forza Italia: in corsa Vanda Burnacci, già presidente della Provincia (1980-1984) e assessore al bilancio in Comune a Forlì (1986-1990). C’è poi Nicola Rossi, già candidato sindaco a San Mauro Pascoli, l’imprenditore forlivese Cristian Gimelli, Ombretta Pecci (Savignano) e l’avvocato Gianfranco Fiorentini.

Fratelli d’Italia ha deciso di candidare alle regionali l’avvocato di Meldola Renato Cappelli, Lucio Moretti di Predappio, Stefano Spinelli di Cesena, Gloria Cassinadri di Cesenatico e Kitty Montemaggi di Savignano. Il Popolo della Famiglia, infine, presenta Massimo Pistoia, Pietro Bassi, Sabrina Babbi, Patrizia Marchi e Stefania Nicosanti. 

Movimento 5 Stelle

Simone Benini, nato a Cesenatico ma residente a Forlì (dove è anche consigliere comunale) è il candidato presidente. Insieme a lui c’è Alessandro Ruffilli, funzionario del Comune di Forlì noto per le sue battaglie contro la corruzione descritte nei libri autobiografici ’Ordinaria Corruzione’ e ’Schiacciate il Verme’ e nel film di prossima uscita ’Never Whistle Alone’. Candidati poi Jessica Amadio, 38 anni di Cesenatico, Damiana Mirto, 41 anni di Gambettola e Sergio Basti, 45 anni di Cesena.

Gli altri candidati

Il movimento politico 3V (Vaccini Vogliamo Verità) candida Noemi Zucchi, 40enne di Bertinoro e presidente del comitato per la libertà di scelta Libero x tutti di Forlì e Manuela Borroni, 42enne imprenditrice. In lista anche il ravennate Mattia Giannini di 37 anni, il 50enne Marco Fantini di Mercato Saraceno, e Federica Caporali, 49 anni di Cesenatico.

L’ Altra Emilia Romagna candida presidente Stefano Lugli, mentre puntano al consiglio regionale la forlivese Chiara Mancini (studentessa), Jacopo Rinaldini (agente di commercio), Paolo Liverani (presidente provinciale Arci Forlì-Cesena), Alessandro Corbelli (scrittore), Samanta Fanti (precaria). Marta Collot è la candidata presidente di Potere al Popolo ; candidati al consiglio regionale sono Gerardo Di Stasio, Cristina Mainetti, Edoardo Martini e Rosaria Valenti.

Fac simile della scheda