Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Francesco Valentini morto a 45 anni, faceva stivali per i big del mondo

Era il titolare a Tredozio dell’azienda ‘Fratelli Fabbri’, è stato stroncato da un infarto. Gestiva l’attività di famiglia insieme alla moglie Katia. La sindaca Vietina: "Una colonna di questo paese"

quinto cappelli
Cronaca
featured image
Francesco Valentini con la moglie Katia Giannotti

Tredozio (Forlì Cesena), 1 maggio 2022 -  La notte fra venerdì e sabato è morto improvvisamente d’infarto Francesco Valentini, 45 anni, titolare a Tredozio della Stivaleria Fratelli Fabbri, conosciuto non solo in Italia, ma anche in vari Paesi del mondo, fra cui Stati Uniti, Gran Bretagna e Paesi arabi. Francesco lascia la moglie Katia Giannotti, con la quale viveva da alcuni anni a Modigliana.

E proprio nella camera mortuaria dell’ospedale di Modigliana è stata allestita la camera ardente fino a martedì, quando la salma sarà trasferita nella chiesa parrocchiale di San Michele di Tredozio, dove alle 15 si celebrerà il funerale con la messa del parroco don Massimo Monti. Seguirà il corteo per il locale cimitero, dove riposano i genitori e il fratello Fabio, morto adolescente.

"Tredozio – racconta commossa la sindaca Simona Vietina – è stato colpito ultimamente da una serie di tragedie, fra cui quella recente del 15enne Lorenzo Dotti, morto in un incidente stradale e di cui c’è stato il funerale dieci giorni fa. Avevo visto Francesco Valentini e la moglie Katia venerdì pomeriggio al bar Derna e ci siamo salutati come al solito in modo molto simpatico. Francesco era sempre gioioso e allegro. Era una colonna degli imprenditori del nostro Comune e tutti eravamo orgogliosi dei suoi successi nel mondo. Ho visitato più volte la sua azienda, leader del settore a livello internazionale. Era veramente una persona e un imprenditore in gamba, che ha dato lustro a Tredozio. La sua perdita è un duro colpo non solo per l’economia, ma anche per la vita sociale del paese e dell’intero territorio".

Gli stivali della Stivaleria Fratelli Fabbri sono calzati da anni dai più importanti cavalieri di equitazione, fra cui Nick Skelton e Peder Fredricson, rispettivamente medaglia d’oro e d’argento alle Olimpiadi di salto ostacoli equitazione a Rio 2016, nonché l’inglese Ben Maher e lo svedese Peder Fredricson, rispettivamente medaglia d’oro e d’argento nel salto ostacoli individuale alla XXXII Olimpiade di Tokyo 2020, ma gareggiata la scorsa estate (2021), a causa della pandemia.

Non solo. Calzano stivali Fratelli Fabbri reali come il principe William d’Inghilterra per giocare a polo e prima ancora il padre Carlo o la figlia dell’emiro di Dubai Latifa Al Maktoum (altri regnanti del Qatar e dell’Arabia Saudita) e Sofia, figlia del petroliere russo Roman Abramovič e star del cinema come Steven Spielberg, Tom Selleck, Catherine Zeta Jones e Sofia Loren, nonché diversi piloti di Formula 1.

Ma anche star dello sport e dello spettacolo, come la stilista e saltatrice amatoriale Ariana Rockefeller del Center di New York e Charlize Theron, attrice, modella e produttrice cinematografica sudafricana naturalizzata statunitense. Nel 2018 anche la prestigiosa rivista americana Gio’s dedicò un ampio servizio agli ‘elegant boots by Tredozio’. In una intervista al Carlino Francesco Valentini dichiarava: "Siamo veramente contenti e orgogliosi che gli stivali di tanti campioni e vip siano confezionati completamente dall’inizio alla fine nella nostra amata azienda di Tredozio".

L’azienda fu fondata nel paese dell’alta valle del Tramazzo negli anni ’70 del secolo scorso da Graziella e Giovanni Valentini, genitori di Francesco, che nel 1991 rilevarono la Stivaleria Fratelli Fabbri di Bologna, la più antica stivaleria d’Italia, fondata nel 1924, conservando il marchio per l’azienda tredoziese.

Ricevuto il testimone dai genitori, da anni Francesco guidava l’azienda con la moglie Katia, dando lavoro a una decina di dipendenti in paese e avvalendosi di una trentina di altri agenti e collaboratori in giro per il mondo. Insieme gestivano oltre 120 negozi, da Parigi a Londra, da Tokyo a Osaka, da Los Angeles a Miami. Vicino a quest’ultima città americana la Stivaleria Fratelli Fabbri ha anche la sede degli 80 negozi impiantati negli States.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?